Fantasie erotiche: confessarle o no al tuo compagno?

Vito Girelli
  • Dott. in Comunicazione pubblica, digitale e d'impresa
08/02/2021

Le fantasie erotiche sono un modo per conoscere i propri desideri sessuali, sono comuni in uomini e donne ma con una differenza: le donne difficilmente le confessano al partner. Dunque confessare o nasconderle? Cosa fare con le fantasie sessuali? Abbiamo chiesto agli esperti che ci hanno illuminati sull’argomento.

, Dream

Confessarle o tenerle per sé? Conservarle nella propria fantasia o cercare di realizzarle?

Le fantasie erotiche sono del tutto normali nell’attività mentale sia degli uomini che delle donne: svolgono una funzione precisa nella nostra vita sessuale, “ci permettono di decidere, scegliere, provare, desiderare prima di agire. Sono un modo per conoscersi e mettersi alla prova”, spiega la dottoressa Marinella Cozzolino, Presidente dell’Associazione Italiana Sessuologia Clinica (AISC, www.sessuologiaclinica.net).

Rassicurati dall’alibi che si tratti solo di un sogno a occhi aperti, ci si libera da tabù e imbarazzi, dal timore di essere giudicati e si esprime la propria sessualità al massimo.

Qual è il limite tra perversione e fantasia?

Erotic

Quando si lascia spesso che la fantasia galoppi a briglia sciolta può accadere che retaggi culturali e sensi di colpa ci spingano a domandarci se dietro a queste evasioni non si nasconda un problema di insoddisfazione o, peggio, di mancanza di moralità. Ma qual è invece il confine tra perversione e normale fantasia?

“Le perversioni sono fantasie o comportamenti unici e ossessivi. Vale a dire che solo quella fantasia rende possibile il raggiungimento del piacere. La fantasia perversa è un chiodo fisso, è difficile non pensarci. Nella normalità invece le fantasie servono ad ampliare le nostre esperienze e rendere più soddisfacente la nostra vita sessuale. Le fantasie perverse servono a limitarla”, chiarisce la dottoressa Cozzolino.