Emma Marrone: “Basta speculare su mio padre”

Francesca Naima
  • Esperta in TV e Spettacolo
08/09/2022

Dopo la morte del padre di Emma Marrone, la cantante ed ex concorrente di Amici di Maria De Filippi, ormai molto nota e amata dal pubblico italiano, è intervenuta su Instagram condividendo un importante messaggio.

Emma Marrone: “Basta speculare su mio padre”

Emma Marrone ha da pochi giorni vissuto un grave lutto familiare: il padre Rosario Marrone si è spento all’età di 66 anni. Ora trovando il coraggio e la forza la cantante ha deciso di intervenire sui social, con un lungo videomessaggio in cui ringrazia i più per la vicinanza, parla della malattia del padre e condivide un importante messaggio.

Emma Marrone  ha però anche voluto muovere una critica a chi  ha “usato” la morte di Rosario come scusa per far notizia:

[…] Avrei voluto anche commentare tutti quei soggetti che stanno speculando sul buon nome di mio padre con illazioni e ignoranti in merito alla questione vaccini. Penso che con voi ci abbia già pensato la vita. Mio padre dallo scorso ottobre stava combattendo da un anno contro la leucemia.

Emma Marrone: “Volete davvero aiutare? Ecco come”

Emma Marrone: “Basta speculare su mio padre”

Emma Marrone nel video pubblicato nella serata di ieri su Instagram, ha scelto di mostrarsi senza filtri nella sofferenza ma anche nella speranza, ringraziando e soprattutto diffondendo un importante messaggio.

L’unica cosa che la cantante ora vorrebbe, è che la malattia responsabile della morte del padre possa causare meno sofferenza possibile ad altre persone:

Ciao a tutti, ci tenevo a ringraziarvi innanzi tutto per l’amore che ci avete dimostrato in questi giorni così difficili e dolorosi […]. Mio papà da ottobre scorso stava lottando contro la leucemia e non smetterò mai di ringraziare il dottor Enzo Pavone e tutti i medici e infermieri dell’ospedale di Tricase nel reparto di oncologia che ci hanno seguito e aiutato in un momento così difficile. A tutte quelle persone che in questi giorni mi stanno chiedendo “che cosa possiamo fare per te?”, rispondo ecco, qualcosa da fare c’è: andate sul sito di admo.it e informatevi su come diventare donatori di midollo perché questo Paese ha bisogno di più donatori. Aiutare gli altri vuol dire aiutare se stessi, più siamo più vite possiamo salvare nel minor tempo possibile. Ecco cosa dobbiamo fare tutti, per noi, per la vita. Grazie a tutti.