Donatella Rettore caccia il suo truccatore: sapeva troppo e…

Gennaro Marchese, storico truccatore di Donatella Rettore oltre che di molte dive della tv, è stato licenziato dalla cantante a tre giorni dall’inizio del Festival di Sanremo. Il make up artist si sfoga e rivela: “La Rettore ha detto che la truccavo sempre uguale e che sapevo troppe cose di lei”. 

Donatella Rettore caccia il suo truccatore: sapeva troppo e…

Grande delusione per Gennaro Marchese, storico truccatore di molte dive della televisione italiana, che si sfoga pubblicamente riguardo la vicenda che lo ha visto protagonista con Donatella Rettore, dalla quale è stato praticamente “licenziato” a tre giorni dal Festival di Sanremo. Un rapporto lavorativo che tra il make up artist e la cantante durava da oltre 30 anni e più precisamente dal 1988. Gennaro e Donatella non si sono mai lasciati, lavorativamente parlando: poi il taglio netto e improvviso a poche ore dall’inizio del Festival a cui Marchese avrebbe dovuto accompagnare la cantante:

Io sono sempre stato un grande fan di Donatella Rettore, quando è uscita io avevo 14 anni e mai mi sarei aspettato di riuscire ad incontrarla e poi lavorare con lei un giorno. E’ stata lei a cercarmi e io non l’ho mai lasciata. Adesso sono molto ferito, mi deve passare e poi mi deve chiamare lei ma pazienza le cose nascono e muoiono. Io non chiamo nessuno tocca a lei.

I motivi dell’addio

Donatella Rettore caccia il suo truccatore: sapeva troppo e…

Il truccatore delle star ha così spiegato l’addio con la Rettore, enumerando tutte le malefatte che avrebbe subito dalla cantante:

La Rettore ha detto che la truccavo sempre uguale e che sapevo troppe cose di lei. Io vorrei dire che se c’è uno, in tutti questi anni, che l’ha sempre sostenuta e sponsorizzata, quello sono stato io. Ho litigato anche con molte persone, per via del suo carattere. Del resto, come ha ammesso anche lei alla domanda “sei simpatica?” ha risposto “no!”. Ci ho sofferto molto. Io la truccavo dal 1988.

Ma la verità, come lo stesso Marchese, ammette è che se i due non si parlano più è perché non sarebbe stato raggiunto un accordo economico:

Avendo preso lei un rimborso spese [per partecipare al Festival di Sanremo ndr] la poteva anche affrontare lei la spesa. Io avevo preparato tutto e fatto scegliere tutto a loro. Invece all’ultimo momento sono stato fatto fuori perché alla fine c’è andato uno gratis. Che poi abbiamo visto: perle messe a casaccio, strass, Swarovski… E poi era verde come il lampeggiatore della telecamera che hai qui in studio!

Insomma una storia di lavoro e di amicizia finita proprio con l’amaro in bocca…