Domenica In cancellata: lo sfogo di Matteo Bassetti

Arianna Preciballe
  • Esperta di: Diete e cura degli inestetismi
27/12/2021

Ieri, 26 dicembre, Domenica In è saltata e tramite un comunicato la Rai ha fatto sapere che i motivi legati alla cancellazione del programma sono legati al contagio di una delle persone che lavora alla trasmissione. Matteo Bassetti, popolare virologo, non ha gradito la cosa.

maravenier

Domenica In ieri pomeriggio è saltato. Al suo posto è stato mandato in onda ‘Meglio di…’, che ha proposto al pubblico diverse interviste del 2021. Si è parlato anche de “Il Volo” e dell’intervista che fece loro Mara qualche tempo fa ai tre talentosi musicisti.

Ma come mai il programma è stato eliminato dalla domenica di ieri? Una persona che lavora dietro le quinte del programma è stata contagiata e, visto che aveva preso parte alle prove generali del programma che erano state fatte lo scorso giovedì, la trasmissione è stata stoppata in via precauzionale.

Mara Venier, per fortuna, quel giorno non era presente in studio ma a scagliarsi contro tale decisione è stato Matteo Bassetti, virologo piuttosto popolare che non ha gradito come sono state gestire le cose dai vertici di Viale Mazzini. 

Domenica In salta: grandi polemiche

mara-venier-domenica-in

“Questo non dovrà più succedere… Che facciano presto a cambiare regole incomprensibili”.

ha commentato Bassetti in una recente stories, commentando un articolo che parlava proprio della chiusura di Domenica In. Secondo il popolare virologo, insomma, è impensabile arrivare a chiudere un programma come quello di Mara per via del contagio di qualcuno vicino alla trasmissione.

Ma la conduttrice del talk show, invece, cosa ne pensa? A quanto pare è d’accordo con il medico perchè, poco dopo, ha riportato la storia di Bassetti, secondo cui alcuni dei protocolli attualmente in vigore sono da rivedere al più presto.

L’uomo vorrebbe trovare una soluzione che faccia si di non dover bloccare interi sistemi,televisivi né di altri settori, e che magari renda possibile una “convivenza” con il virus, adattandoci a lui e imparando a gestirlo. Ovviamente, come lo stesso dottore ha sottolineato, tutto questo è possibile solo se si è vaccinati.