Chiara Nasti, furiosa per il biglietto del treno: non doveva pagare

Ilaria
  • Esperta in TV e Spettacolo
16/09/2022

Chiara Nasti e le polemiche: una situazione che sembra non avere mai fine. Questa volta non c’entra nulla la gravidanza, fortunatamente. L’influencer si è sfogata contro la compagnia del treno che ha preso per la tratta Napoli-Roma: secondo quanto riportato da Chiara Nasti, si è trovata a pagare un biglietto che non era previsto… 

Chiara Nasti, furiosa per il biglietto del treno: non doveva pagare

Le polemiche quando c’è di mezzo Chiara Nasti non mancano mai. Attenzione, però, perché questa volta non c’entra la gravidanza! L’influencer napoletana, che è all’ottavo mese di gravidanza, ha dovuto prendere il treno per raggiungere Roma, la città dove vive con il suo compagno e futuro marito, Mattia Zaccagni, calciatore della Lazio.

Peccato che, prima di salire a bordo, sia stata costretta a pagare un biglietto che dalle regole non era assolutamente previsto. Ma vediamo insieme quello che ha raccontato Chiara Nasti su Instagram, visibilmente infastidita per l’accaduto!

Chiara Nasti: la polemica per il treno

Chiara Nasti, furiosa per il biglietto del treno: non doveva pagare

Ancora a bordo del treno, Chiara Nasti ha voluto raccontare la sua esperienza con Italo Treno, sottolineando l’ingiustizia subita. L’influencer doveva salire insieme al suo cagnolino dal quale non si separa mai. Si tratta di un piccolo barboncino, il cui peso è intorno al chilo e mezzo, per cui al di sotto dei cinque chili che fanno scattare il pagamento di un biglietto. Nonostante questo, però, a Chiara Nasti è stato chiesto di pagare per poter effettuare il viaggio con il suo cucciolo:

Ma che follia è che Italo Treno può fare qualsiasi ritardo/lasciare sporche le carrozze etc… e poi mi fa pagare il biglietto per il cane di 1,5 chili (90 euro), quando al di sotto dei 5 chili c’è scritto ovunque che non va pagato? Se uso questo mezzo ad oggi è perché sono in dolce attesa e la tratta Napoli-Roma con autista mi fa venire nausea e mal di schiena… Ma questi mezzi, treni, ecc, possono anche fallire per quanto mi riguarda… Trattate la gente peggio degli animali…

L’influencer ha sottolineato che quindi non ci si deve stupire se chi ha le possibilità scegliere di viaggiare con altri mezzi, visto come vengono trattati i passeggeri. “Siccome sono una signora non ho voluto fare polemica”, ha concluso Chiara Nasti, spiegando di aver pagato lo stesso il biglietto nonostante sul regolamento del treno ci fosse scritto tutt’altro.