Chiara Ferragni contro il governo?

-
22/04/2021

Chiara Ferragni ormai si espone quotidianamente su tematiche di attualità, prendendo posizione nette e cercando di denunciare situazioni che ritiene essere poco giuste. Dopo la questione dei vaccini e dopo il disegno di legge Zan sull’omotransfobia, l’influencer si è scagliata contro la decisione di prolungare il coprifuoco. 

tik-tok-ingaggio-stellare-per-chiara-ferragli-chiara-ferragni

Chiara Ferragni ormai è solita utilizzare i suoi social non sono per motivi di lavoro e per raccontare la sua vita familiare, ma anche per mandare importanti messaggi a coloro che la seguono su vicende di attualità e tematiche delicate a cui tutti dovrebbero prestare la massima attenzione.

Consapevole del numero elevato di persone a cui parla quotidianamente, la Ferragni sente di avere una responsabilità importante nei loro confronti, per questo non si tira indietro anche su argomenti importanti: dopo aver sollevato un dibattito sulla questione dei vaccini e dopo essersi schierata, insieme a Fedez, a favore del ddl Zan, l’influencer ha commentato duramente anche la decisione annunciata dal governo di prolungare il coprifuoco alle 22 fino alla fine di luglio.


Leggi anche: Chiara Ferragni contro la gestione della sanità lombarda

Una decisione che, secondo Chiara Ferragni, penalizza e non poco l’Italia soprattutto per quello che riguarda il settore del turismo.

Chiara Ferragni: attacca il governo

Progetto senza titolo – 2021-04-22T091317.057

L’influencer, infatti, ha pubblicato una storia in cui ha riportato la notizia della scelta del governo di mantenere fermo il coprifuoco alle 22 per tutto il periodo estivo e, a commento, ha scritto una frase ironica riprendendo una dei meme che circola in questo periodo in rete:

“Dimmi che non vuoi avere turisti in Italia quest’estate senza dirmi che non vuoi avere turisti in Italia quest’estate”.

Insomma, secondo la Ferragni, dopo un periodo di grave crisi del settore turistico, questa decisione non farà altro che scoraggiare i turisti che dovessero pensare di trascorrere l’estate in Italia. Tra l’altro, l’influencer si era adoperata facendo collaborazioni sia con la regione Puglia, sia con la città di Firenze, ad esempio, per mostrare tramite il suo Instagram le bellezze italiane e incentivare gli stranieri a venire nel nostro paese.

Se però le decisioni del governo sono quelle comunicate di recente, per la Ferragni non ci sarà nulla da fare: il turismo avrà un ulteriore contraccolpo negativo.


Ilaria
  • Scrittore e Blogger
Suggerisci una modifica