Bugo e Morgan in tribunale

Ilaria Bucataio
  • Dott. in Scienze della comunicazione
27/05/2021

Continua la diatriba tra Bugo e Morgan iniziata al Festival di Sanremo 2020, dove furono squalificati. La lite è finita in tribunale e Bugo ha chiesto un risarcimento importante. Diversi personaggi del mondo dello spettacolo, però, hanno criticato questa scelta.

Progetto senza titolo – 2021-05-27T123629.465

Si apre un nuovo capitolo nella storica lite avvenuta sul palco di Sanremo 2020 tra Bugo e Morgan: l’ex cantante dei Bluevertigo, infatti, aveva modificato il testo del brano con cui erano in gara, Sincero, rivolgendosi con parole poco carine al suo compagno, che aveva deciso di abbandonare il palco. I due, quindi, erano stati squalificati dal Festival e le immagini di quei momenti erano diventate subito virali.

A distanza di più di un anno, la vicenda continua a tenere banco in tribunale dove Bugo ha scelto di citare Morgan, chiedendogli ben 240mila euro di risarcimento per i danni subiti: non solo per il gesto che ha portato alla squalifica ma anche per la pubblicazione sui social del brano che avrebbero dovuto presentare insieme.

Una scelta che, però, non ha lasciato indifferente né l’opinione pubblica né diversi personaggi del mondo dello spettacolo, tra cui anche Selvaggia Lucarelli, che sono intervenuti a questo riguardo, dicendo la loro opinione.

Morgan: replica a Bugo

Progetto senza titolo – 2021-05-27T123651.766

In particolare, Selvaggia Lucarelli ha messo in evidenza che Bugo dovrebbe solo ringraziare Morgan per la grande notorietà che gli è derivata per essere stato protagonista sul palco di quell’episodio:

“Bugo ha chiesto 240mila euro a Morgan come risarcimento per l’eliminazione a Sanremo. Bugo dovrebbe darne dieci volte tante a Morgan per il bagno di popolarità che Morgan gli ha regalato”.

Prontamente è intervenuto anche Morgan, sottolineando come Bugo abbia guadagnato molto di più rispetto al compagno d’avventura dalla vendita e dalla promozione del disco su cui però figuravano entrambi:

“Bugo si è tenuto il 100% degli incassi. Bugo si è fatto concerti e promozione, radio, tour, Spotify e quant’altro come se fosse stato un pezzo solo suo”.

Bugo ha deciso di mantenere il silenzio e aspettare che il giudice dia il suo parere sulla sua richiesta: l’udienza è fissata al 10 giugno, quando Morgan replicherà con una memoria difensiva.