Alessia Marcuzzi e la fine del suo matrimonio: “Devo essere felice”

Jenny Bertoldo
  • Laureata in Filologia moderna
11/01/2023

Alessia Marcuzzi in un’intervista concessa al Corriere della Sera ha svelato di essere molto entusiasta di tornare in tv con il suo nuovo programma, Boomerissima, dove sarà co-autrice dello show, ma anche come performer. Ha poi parlato anche della sua vita privata.

Alessia Marcuzzi e la fine del suo matrimonio: “Devo essere felice”

In un’intervista al Corriere della Sera, la conduttrice Alessia Marcuzzi ha svelato di essere pronta alla sua nuova avventura con Boomerissima:

Mi rendo conto che è un nuovo inizio ma, allo stesso tempo, un gradino in più che sono pronta a fare.

Ha poi parlato anche della decisione di mettere fine al matrimonio con Paolo Calabresi Marconi, arrivata dopo otto anni insieme attraverso un comunicato congiunto dei due. A questo proposito, la conduttrice al Corriere ha svelato:

Devo essere felice, sì. Poi quando ci sono dei figli bisogna che anche loro lo siano, sia chiaro: è vero che sono una sempre alla ricerca di emozioni, ma sono anche molto chioccia come mamma. Parlo con i miei figli delle mie scelte e la mia famiglia — mia mamma, mio papà — mi supporta e mi sostiene sempre, senza farmi sentire mai giudicata. Ci si deve provare nella vita ad essere felici, insomma. Poi non è sempre semplice. Ma oggi sono serena.

Alessia Marcuzzi: presto il debutto di Boomerissima

Alessia Marcuzzi e la fine del suo matrimonio: “Devo essere felice”

Alessia Marcuzzi ha anche parlato di alcuni show che l’hanno resa famosa:

Vedo molta nostalgia verso programmi come Colpo di fulmine o il Festivalbar. Sono entrati nei cuori di una generazione, avevano un seguito enorme. Con Colpo di fulmine dovevo avere la scorta della polizia per via della gente che mi seguiva per strada.

In quest’anno pieno di cambiamenti ora arriva anche la novità dell’approdo a Rai2:

L’arrivo in Rai è stata una cosa abbastanza inaspettata. La decisione era quella di prendermi una pausa dalla tv e quando l’ho fatto non sapevo cosa sarebbe successo. Durante la pandemia, mi sono messa a parlare di diverse idee con alcuni amici autori, ed è nato questo progetto. Ho 50 anni e credo che il mio pubblico abbracci proprio la fascia di quella rete. In più, mi volevo mettere alla prova. Non ho paura di rimboccarmi le maniche e non mi sento mai arrivata. A volte la mia insicurezza mi ha creato un po’ di fragilità, è per questo che mi butto.