Videogames: come scegliere i più adatti per i figli

Vito Girelli
  • Dott. in Comunicazione pubblica, digitale e d'impresa

I videogame sono un passatempo che per molti bambini è indispensabile; appassionati di gaming fin da piccini, i genitori però devono stare molto attenti nella scelta dei giochi per i figli, soprattutto in tema di violenza e modalità di gioco. Ecco come scegliere il gioco adatto.

VIDEOGAME

I videogiochi sono un bel passatempo per i bambini ma occorre fare attenzione nella scelta del gioco più adatto alla loro età, evitando quelli violenti e ripetitivi che possono dare gravi ripercussioni sul comportamento.

I giochi che richiedono di ripetere un’azione semplice ma continuativa, ritardano lo sviluppo neuronale del bambino mentre quelli violenti possono indurre allo sviluppo di aggressività, ostilità fino alla perdita di sensibilità e di empatia, con gravi ripercussioni comportamentali anche in età adulta.

Uno studio lo conferma: forte impatto della tecnologia sullo sviluppo

VIDEOGAME

È quanto emerge da uno studio, condotto dall’Istituto per la prima infanzia dell’Università Macquarie di Sydney, che ha esaminato gli effetti sul cervello umano dei media violenti e della dipendenza dai videogames.

Come spiega Kate Highfield, autore della ricerca:

“I risultati devono indurre i professionisti sanitari a prendere seriamente in considerazione l’impatto della tecnologia sulle menti dei bambini”.

La tecnologia ha un impatto molto forte sulla vita dei giovani, soprattutto in età di sviluppo; gli esperti stanno mantenendo una posizione unanime a riguardo: bisogna studiare in maniera più approfondita come e quando limitare e veicolare l’utilizzo di consolle e giochi.