Seno in gravidanza: come prevenire la perdita di tono?

Dopo il parto molte donne devono confrontarsi con un seno poco tonico, svuotato e meno sodo. Vediamo come prevenire questo fastidioso inestetismo.

mother-1171569_1920

Il seno cambia, è vero. Molte donne escono dal periodo della gravidanza e lo vedono più piccolo, svuotato e meno sodo. Questo è il prezzo da pagare per una gioia molto più grande, cioè quella di allattare il proprio cucciolo. Nonostante questo,

se anche tu stai per diventare mamma, abbiamo qualche consiglio utile da darti per mantenere la pelle del tuo seno nelle migliori condizioni possibili.

I consigli per prevenire la perdita di tono

beautiful-expectant-mother-doing-yoga-home

La prima mossa giusta è prevedere reggiseni diversi rispetto a quelli che hai sempre usato.
Ci sono quelli speciali prémaman, ma vanno bene anche quelli sportivi. Provali e decidi per quello che ti dà maggiore sostegno e comfort. Sappi che ne cambierai diversi durante la maternità, man mano che il seno cresce.


Leggi anche: Seno: come rassodarlo e prevenire il rilassamento

Generalmente, verso il quarto mese l’aumento di volume è consolidato. Da questo momento in poi, molto dipende dall’aumento di peso e non da una crescita fisiologica.

Scegli da subito una buona crema antismagliature e applicala quotidianamente. Dopo il parto, usane una compatibile con l’allattamento. Se necessario, usa anche una pomata specifica per i capezzoli, che possono diventare molto aridi e rendere l’allattamento veramente doloroso.