Coliche neonati: sintomi e rimedi

Molto spesso i neonati, hanno delle vere e proprie crisi di pianto; nella maggior parte dei casi sono dovute a delle coliche. Vediamo insieme come poter risolvere questo difficile problema.

baby-215303_1920

Quattro neonati su cinque piangono diverse volte al giorno. Nella maggior parte dei casi queste crisi – che possono durare anche un’ora – sono provocate dalle coliche, ma altre volte si verificano senza una causa apparente soprattutto verso sera. Una delle spiegazioni proposta dagli esperti potrebbe essere la confusione e il senso di disordine che spesso regnano nelle case prima dell’ora di cena, momento in cui si rientra dal lavoro.

In altri casi questo pianto è liberatorio e arriva improvviso al termine della giornata, quando il bimbo è piuttosto stanco. Vediamo perché i piccolissimi piangono e come è possibile consolarli.

Il problema delle coliche e i rimedi


Leggi anche: Tunnel carpale: sintomi, rimedi e come curarlo

infant-408262_1920

Se il bimbo piange, soprattutto verso sera, in modo inconsolabile emettendo vere e proprie urla è in corso una colica: il tratto digestivo, ancora immaturo, si contrae violentemente al passaggio dei gas. Altri segnali di conferma: il neonato porta le ginocchia verso l’alto, stringe i pugni e chiude gli occhi oppure li spalanca corrugando la fronte e trattenendo il fiato. Il bimbo in questa situazione cerca il seno della mamma o il biberon, ma poi lo rifiuta appena prova a succhiare.

È importante prevenire l’aerofagia, ossia l’ingestione di aria durante la deglutizione. Il consiglio è quello di tenere il bambino il più possibile semi-seduto quando lo si allatta. E ancora: fargli fare spesso il ruttino. Se prende il latte artificiale tieni sempre il biberon ben sollevato, stai attenta che la tettarella sia costantemente piena di latte così il piccolo non ingurgita aria.