Bambini: come proteggere gli occhi dal sole

Gli occhi dei bambini, soprattutto nei mesi estivi, necessitano di particolare attenzione, così da prevenire patologie oculari causate dai raggi UV, prima causa di danneggiamento della vista, in particolare della cornea e della retina. Seguire alcuni semplici accorgimenti è essenziale per proteggere gli occhi delicati dei nostri figli. Vediamo quali con l’aiuto degli esperti.

Schermata 2021-06-13 alle 01.09.55

Secondo gli esperti della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale, per prevenire fastidi e problemi agli occhi dei più piccoli, bastano alcune regole fondamentali, ma occorre stare sempre attenti alla tipologia di occhiali che si utilizzano, evitando quelli scadenti. L’attenzione alla qualità delle lenti infatti, è fondamentale per essere sicuri che gli occhiali svolgano la propria importante funzione protettiva. 

Le dieci regole per proteggere gli occhi dei bambini dal sole

Schermata 2021-06-13 alle 01.14.44

In accordo con l’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità IAPB Italia, vediamo subito quali sono le dieci regole da tenere a mente per proteggere al meglio gli occhi dei piccoli nel periodo estivo:

1) Evita l’esposizione del bambino al sole nelle ore centrali della giornata, dalle 11 alle 17;

2) Non fargli fare il bagno con le lenti a contatto, né in mare, né in piscina;

3)  Se la sabbia entra a contatto con i suoi occhi, sciacqua abbondantemente con acqua e se il fastidio dovesse persistere, consulta un oculista;

4) Fai in modo che tuo figlio indossi gli occhiali scuri con filtri a norma di legge, soprattutto se è presente molto riverbero;

5) Quando il sole è molto forte, utilizza un cappellino per proteggere la testa;

6) Se ti rendi conto che tuo figlio ha una congiuntivite in atto, evita di portarlo al mare o in piscina;

7) Utilizza filtri solari a protezione elevata, in modo particolare nelle fasi iniziali dell’esposizione solare;

8) Porta con te una scorta d’acqua (mai gasata o gelata) per dare al bimbo una corretta idratazione;

9) Nelle ore più calde, tieni il bambino in luoghi freschi e ventilati. Anche l’aria condizionata va bene, a patto di non essere regolata a una temperatura troppo bassa;

10) Fai in modo che mangi molta frutta e verdura, evitando cibi ricchi di zuccheri e di grassi animali.

Gli occhiali da sole per i più piccoli: vivaci, ma a norma

Schermata 2021-06-13 alle 00.58.14

Nella scelta degli occhiali da sole da far indossare al bambino, è importantissimo accertarsi che siano conformi alle norme europee. Se il bimbo necessita di lenti da vista, per evitare che portare gli occhiali diventi quasi una costrizione, bastano piccoli accorgimenti; ad esempio, comprali colorati, in maniera che rappresentino per tuo figlio quasi un gioco o uno modo per assomigliare a mamma e papà.

Sceglierli insieme a loro è importante per far sì che gli piacciano e che non provochino fastidio al naso o sulle orecchie. È importante che li indossino sempre quando la luce è molto intensa, la giornata è ventosa o durante le attività di gioco. Le lenti devono essere in grado di schermare le radiazioni ultraviolette e la luce blu, un tipo di radiazione utile per distinguere i colori degli oggetti, che è poco conosciuta, ma molto pericolosa per la retina.

Se il cielo è coperto, non vuol dire che gli occhi siano al riparo e la protezione non deve comunque mancare, perché i raggi solari penetrano attraverso le nuvole per l’80%. Infine, quando acquisti gli occhiali da sole, ricorda che le lenti devono essere infrangibili, di colore marrone scuro (non colorate) e alla melanina, per proteggere anche dalla luce blu, o con lenti polarizzate. La montatura sceglila in plastica antiallergica, morbida e fasciante, ricordando che gli occhiali devono avere il marchio CE.