Zanzare: rimedi e trucchi per combatterle

Ci costringono a cospargerci di repellenti anche in pieno giorno. Ci obbligano a mettere zanzariere o, peggio, a tenere le finestre chiuse e la luce spenta nelle belle serate d’estate. Le zanzare sono un vero incubo per grandi e piccini! Con delle semplici strategie però, possiamo tenerle alla larga o diminuire la loro presenza. Vediamo insieme cosa fare. 

Schermata 2021-07-02 alle 16.56.53

Le loro punture possono essere un tormento per il prurito che innescano e addirittura un pericolo per chi è allergico. Le zanzare, una volta “relegate” alle ore serali, ormai pungono in qualsiasi momento del giorno e della notte.

La varietà del tipo “tigre” infatti, va a caccia sin dalle prime ore della mattina e si spinge negli appartamenti, almeno fino al secondo piano di altezza. Per limitare le brutte sorprese e tenere alla larga questi insetti, puoi affidarti ai rimedi naturali, che ti aiutano a prevenire le punture e ad alleviarne il fastidio.

Rimedi “antizanzara”

Schermata 2021-07-02 alle 16.55.06

  • Cibi anti-punture

Per allontanare le zanzare, puoi cambiare un po’ l’alimentazione.

Peperoncino e aglio modificano l’odore del corpo, allontanando questi insetti”,

consiglia Luca Belli Avoledo, naturopata a Milano.

“Lo stesso vale se si limitano gli alimenti lievitati e fermentati come pane, pizza e birra. Con questi cibi infatti, il nostro sapore cambia e alle zanzare non andiamo più a genio. Anche una cura a base di vitamina B1 cambia il nostro odore e ci rende meno appetibili. Acquistare un integratore a base di questa vitamina e prenderlo durante i mesi estivi, terrà alla larga questi fastidiosi insetti”.

  • Aromi repellenti

“In commercio esistono spray e gel da spalmare sulla pelle, a base di oli essenziali repellenti per le zanzare. I migliori sono ottenuti da geranio, limone, lavanda, chiodi di garofano e soprattutto dal Tarchonanthus camphoratus, che ha anche un effetto disorientante per gli insetti”,

spiega Luca Avoledo, naturopata a Milano.

“Su Internet puoi persino trovare un materasso “antizanzare”, dotato di nanoparticelle che con il peso del corpo liberano citronella, una sostanza naturale che fa “scappare” questi insetti. E se la sera organizzi una cena all’aperto, puoi accendere delle candele agli oli essenziali che aiutano a tenere lontane le zanzare”.

Omeopatia contro le zanzare

Schermata 2021-07-03 alle 11.20.21

Se nonostante tutto sei stata punta, puoi contare su alcuni rimedi naturali:

Apis mellifica alla 15 CH (il grado di diluizione in acqua) va bene per le punture in rilievo, che danno prurito e bruciore e che migliorano con applicazione del freddo. Ledum palustre alla 7 CH è utile invece quando si ha un’irritazione pallida, con prurito che non si irradia,

suggerisce Alessandro Targhetta, medico omeopata a Venezia.

“In entrambi i casi i rimedi vanno assunti 5 granuli ogni 2 ore. Per le punture che causano pomfi induriti con dolori brucianti locali infine, si può usare Tarentula cubensis, alla 7 CH, 5 granuli ogni 3 ore”.

A livello locale vanno bene la tintura madre di Apis mellifica, Calendula officinalis e Ledum palustre. Da applicare secondo la necessità.

Regole quotidiane contro le zanzare

Schermata 2021-07-03 alle 11.30.08

Per iniziare sin dalla prima mattina la lotta alle zanzare, puoi cominciare con una bella doccia. Si, perché uno studio tedesco ha dimostrato che lavarsi è uno dei metodi migliori per allontanare questi insetti che vengono attirati dall’odore del sudore umano.

Per non rovinare la pelle puoi usare bagnoschiuma per lavaggi frequenti o basi lavanti che trovi in farmacia e che non alterano il film idrolipidico che riveste e protegge la pelle. Se invece preferisci il bagno, puoi optare per il bicarbonato al posto di detergenti più aggressivi.

Le zanzare sono attratte dai colori scuri, in particolare dal nero e dal rosso, mentre non sono interessate al bianco. Scegli dunque abiti chiari e ampi, così sudi meno e limiti il calore del corpo che le attira. Usa il profumo il meno possibile.

Se sei fuori casa e vieni punta, come rimedio di emergenza applica una bottiglietta o una lattina fredda sulla puntura: allevierai subito il dolore.

Ricordati di non lasciare residui d’acqua nei portavasi, perché le zanzare possono svilupparsi e crescere proprio lì dentro.