Violenza: cause scatenanti e soluzioni

Arianna Preciballe
  • Esperta di: Diete e cura degli inestetismi

Omicidi efferati, violenza in luoghi pubblici o in una casa, aggressioni contro sconosciuti che malauguratamente si trovavano nel posto sbagliato al momento sbagliato, vendette, persecuzioni e ritorsioni. Se si cerca tra le notizie, non si può che rimanere attoniti di fronte a tanta ferocia, spesso improvvisa, abnorme e immotivata. Proviamo a scoprire le cause di questi raptus.

Schermata 2021-06-18 alle 00.14.26

I crimini accadono sia nelle grandi città che nei piccoli centri di provincia e quelli più gravi, ovviamente, diventano casi mediatici che catturano l’attenzione del pubblico per settimane, a volte per mesi.

Intere pagine di cronaca nera, trasmissioni dedicate al crimine, speciali, dossier, talk show, ovunque vediamo esperti che dicono la loro, formulano le ipotesi più svariate sulle cause di tanta crudeltà e, soprattutto, discutono di come sia possibile che persone normali e perfettamente inserite nella società possano in poche ore trasformarsi in soggetti tanto spietati da uccidere o da riuscire a stravolgere la vita a tanti innocenti.

Violenza: perché si compiono tali gesti?

Schermata 2021-06-19 alle 18.05.41

Il primo dubbio che assale i più razionali è sicuramente quello che in realtà si tratti di persone già disturbate. Spesso si scopre che si tratta di soggetti che vivono un disagio mentale non diagnosticato o trascurato che finisce per esplodere per un qualsiasi futile motivo. Per fare chiarezza abbiamo girato le domande a un esperto come il professor Rosario Sorrentino, neurologo.

“È innegabile che oggi vi sia un disagio esistenziale, una situazione che riflette pericolosamente la crisi economica e quella dei valori. Emerge un senso di precarietà che in alcune persone fa prevalere l’idea di non aver ormai più nulla da perdere, in quanto viene meno il valore assoluto della dignità. In tale atmosfera si acuiscono il senso di rabbia, paura, invidia e solitudine, che possono contribuire non poco a generare quote di stress estremo che, nei soggetti predisposti, può contribuire a generare gesti violenti. Esistono molti fattori che possono alterare la capacità di discernimento, far perdere di vista ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, che riducono i freni inibitori, che agiscono sulla psiche di persone predisposte alla violenza, ma anche di tante altre che perdono solo momentaneamente la lucidità”.

Quando la violenza diventa spettacolo

Schermata 2021-06-19 alle 18.03.11

Mai come oggi assistiamo a questa eccessiva e ossessiva copertura mediatica di alcuni eventi violenti? Il pubblico è realmente interessato o piuttosto gli vengono imposti per motivi di audience e per mancanza di programmi alternativi?

“Sempre più mass media mirano alla spettacolarizzazione e al sensazionalismo, consapevoli che la cattiva notizia fa notizia, mentre una buona no”.

Ovviamente i media non ci pensano nemmeno di rinunciare a una buona fetta di spettatori, è ovvio quindi che insisteranno sui temi che più catturano l’interesse, per niente intenzionati a proporre alternative. Nascono così vere e proprie storie a episodi che si arricchiscono ogni giorno, se non ogni ora, di particolari e dettagli scabrosi e a volte irrilevanti ai fini dell’informazione, ma sufficienti ad alimentare e a sollecitare il gusto per il macabro e la curiosità di chi legge.