Scrivere a mano aumenta l’autostima

Dal punto di vista metabolico la scrittura a mano è un rituale che, come la meditazione, fa variare l’attività elettrica del cervello. Le onde cerebrali aumentano in ampiezza e regolarità e scendono gradualmente da una frequenza di dodici cicli ogni secondo a otto, il trend tipico dello stato di calma. Riappropriarsi di questa esperienza fa bene alla mente. 

Schermata 2021-07-09 alle 03.49.23

Annotare qualcosa sulla carta e la conseguente soddisfazione che ne deriva, è soprattutto uno stimolo in grado di riequilibrare il sistema limbico cerebrale, in particolare l’amigdala, area dove nascono autostima e gioia di vivere. E ancora: scrivere a mano sta diventando anche una “pratica di sostegno” in fase dieta o addirittura per migliorare la postura.

Scrivere per acquisire autostima e ottimismo

Schermata 2021-07-09 alle 03.45.13


Leggi anche: Arisa: “Scrivere è stato terapeutico”

I gesti ritmici della calligrafia, il dover seguire un modello (corsivo, stampatello) cattura la mente, alleggerendo il peso dei pensieri ansiosi, che spesso sono causa di inquietudine e visualizzazioni negative. Non solo, come spiega uno studio psicologico condotto dall’Università dell’Indiana, gli esercizi di bella grafia favoriscono l’attivazione della corteccia cerebrale prefrontale, quella che organizza le emozioni ed è orientata alla soluzione dei problemi.

I lunghi esercizi di bella scrittura fatti di tanti tentativi, messi in atto per ottenere il controllo della motricità fine che coordina i piccoli movimenti delle mani e delle dita, fanno crescere l’autocompiacimento, il dialogo interno positivo (sono brava, ce l’ho fatta), la quota di endorfine.

Questo mix di fattori è la premessa indispensabile per incrementare autostima ed entusiasmo. Attenzione, però: il suggerimento degli esperti è quello di scrivere in un luogo appartato, silenzioso, separato dal resto degli abitanti della casa. È possibile realizzare la divisione con un paravento, una sedia, un mobile libreria, una tenda.

Scrivere aiuta la dieta

Schermata 2021-07-09 alle 03.42.06

La scrittura manuale richiede movimenti precisi che allenano attenzione, concentrazione, capacità di programmare i gesti. Ciò rafforza l’autoefficacia, la capacità di puntare con determinazione verso l’obiettivo, in questo caso, il dimagrimento.

Uno studio riportato da Psychological Science, evidenzia che chi riesce a esprimere con una bella grafia il proprio rapporto con il cibo, le disfunzioni alimentari, le difficoltà, le gioie che accompagnano la fase dieta, ha più opportunità di trovare la giusta calma per completare il programma dimagrante.


Potrebbe interessarti: Il piacere di scrivere e i suoi effetti benefici

Nei momenti di irritabilità e nervosismo, esercitarsi in lavori calligrafici rilassanti è molto efficace. Scrivere lentamente le lettere dell’alfabeto quattro volte, facendo in modo che il tratto sia scorrevole o copiare una pagina particolarmente amata di un libro, possono diventare veri e propri esercizi per ritrovare calma e serenità


Arianna Preciballe
  • Laureata in Fashion Design
  • Esperta di: Diete e cura degli inestetismi
  • Appassionata di Gossip e Tv
Suggerisci una modifica