Sangue cordonale: donazione e integrazione

-
02/04/2021

Si chiama “Anche noi… nati per donare” è il nome della Campagna Nazionale di Adoces (Associazioni donatori cellule staminali), la prima federazione italiana a impegnarsi attivamente nel promuovere le donazioni solidali, dedicata quest’anno alle donne immigrate e con handicap sensoriali.

Schermata 2021-02-26 alle 12.31.48


Al via le donazioni del sangue cordonale a favore delle donne immigrate e con handicap | AttualitàPrende il via nel nostro Paese un importante progetto che garantisce pari diritto di accesso alle donazioni e al trapianto di cellule staminali. 

Un progetto unico in Italia e in Europa giacché si rivolge ad un target di popolazione mai considerato prima, unendo in questo modo all’obiettivo della donazione quello dell’integrazione.

Sangue cordonale: donazione e integrazione

Schermata 2021-02-26 alle 12.32.53


Leggi anche: Compagni di classe stranieri: integrazione e abitudini dei bambini

Il dono del sangue cordonale diviene, infatti, un buon motivo per entrare in contatto con le donne di diversa etnia e cultura che vivono nel nostro territorio, per coinvolgerle in un percorso di conoscenza e scambio (con il supporto di materiali multilingue cartacei e audiovisivi appositamente studiati), così da favorire il processo d’integrazione socio – culturale.

Il progetto permetterà alle mamme provenienti da altri Paese e in attesa di un figlio o affette da handicap sensoriali, di destinare il sangue cordonale a una delle 19 banche pubbliche italiane, partecipando così al programma di donazione solidale del sangue cordonale, al pari di migliaia di mamme italiane.

Le potenziali donatrici, portatrici di genotipi differenti dal nostro (genotipo caucasico), possono contribuire all’accrescimento delle risorse trapiantologiche utili ad aiutare i connazionali candidati al trapianto

Sia quelli residenti in Italia (che, per differenza di caratteristiche genetiche, non trovano donatori nella popolazione italiana ed europea), sia per i pazienti esteri che vengono a curarsi nei nostri Centri di trapianto.

Su www.adoces.it/donazione-sangue-cordone già punto di riferimento per milioni di genitori italiani, si possono trovare i materiali multilingue, gli indirizzi e i recapiti degli oltre 300 punti nascita nei quali è possibile donare il sangue cordonale e delle 19 bio-banche.

Inoltre ci sono i dati aggiornati sulle donazioni, i centri di trapianto italiani e i riferimenti per contattare l’ostetrica, sempre a disposizione per rispondere a dubbi e quesiti.


Potrebbe interessarti: Donazione del cordone ombelicale: perché farlo


Arianna Preciballe
Laureata in Fashion Design
Esperta di: Diete e cura degli inestetismi
Suggerisci una modifica