Periodo difficile? Come ricominciare

-
08/04/2021

Con la dott.ssa Stefania Gioia, Psicologa e sessuologa a Seregno, ecco come settembre può essere un ottimo mese per ripartire. Solitamente è il Capodanno ad essere considerato come l’inizio di una nuova vita ma quest’anno provate a cambiare punto di vista…

Schermata 2021-04-07 alle 10.55.23


Arrivati all’inizio dell’anno si fanno promesse e dichiarazioni di intenti per il nuovo inizio con la fervida convinzione che, davvero, questa volta sarà quella giusta, sarà il momento adatto per ricominciare, migliorare, progettare.

In realtà, se pensiamo al calendario di qualsiasi persona, settembre risulta essere il periodo che, nella pratica, ci chiede di ricominciare.

Le vacanze sono lo spartiacque tra un prima e un dopo, e spesso assumono il significato di rigenerazione, ripresa delle forze, abbandono di un senso di stanchezza che abbiamo accumulato durante l’anno. Per chi ha figli, il rientro a settembre è un vero e proprio periodo di passaggio.


Leggi anche: Perché è cosi difficile dire ti amo?

Cambiare certo non è semplice e, come solitamente accade, i buoni propositi diventano sogni lasciati e dimenticati nel cassetto: ciò, però, non deve diventare una missione impossibile. Il ritorno dalle vacanze permette di attingere a una riserva di energie che durante il resto dell’anno sono assopite e schiacciate dalla routine e dagli impegni quotidiani.

Dove intervenire

Schermata 2021-04-07 alle 10.55.41

Definisci quale situazione vuoi migliorare: è questo il primo passo per attuare una piccola “rivoluzione”! Impara a definire in modo il più preciso e chiaro possibile il tipo di situazione che non ti piace o che, comunque, vuoi migliorare: che tipo di situazione è, chi è coinvolto, dove avviene e come funziona…

Lavoro

Rappresenta, ormai, un’importante fonte di autostima della donna ma non solo: nel posto di lavoro si trascorre gran parte della giornata e con i colleghi si instaurano rapporti alcune volte di amicizia, altre di conflittualità.

Cosa voglio cambiare? Sono sottopagata, non svolgo il ruolo per cui sono preparata, mi trovo in una situazione di precarietà, non penso che le mie capacità siano del tutto valorizzate, mi sento poco stimolata e non vedo possibilità di crescita, subisco ingiustizie, i rapporti con i colleghi sono tesi o freddi ecc.

Amore e coppia

Settembre può diventare l’occasione per migliorare alcuni aspetti della coppia che vanno stretti o, se si è single, pensare di cambiare alcuni modi di vedere l’amore e quindi se stesse.


Potrebbe interessarti: Rosalinda Cannavò sotto attacco: “Adua è sparita in un momento difficile!”

Cosa voglio cambiare? Sento il peso della routine, non mi sento valorizzata come donna, mi tradisce, ma non riesco a lasciarlo, non mi sento compresa, incontro uomini sbagliati, mi sento poco attraente ecc.

Genitorialità e figli

Ricomincia la scuola e con essa le preoccupazioni legate ai figli, anche perché con l’impegno scolastico possono accentuarsi anche altre problematiche familiari.

Cosa voglio cambiare? Non sento di essere una brava mamma, non capisco perché mio figlio va male a scuola, io e mio marito abbiamo due stili educativi diversi, ho bisogno di tempo per me ma i figli assorbono ogni momento, non trovo il sostegno del mio compagno, mio figlio non ha amici, ecc.


Arianna Preciballe
Laureata in Fashion Design
Esperta di: Diete e cura degli inestetismi
Suggerisci una modifica