Nuovi amori: da flirt estivi a relazioni stabili

-
19/02/2021

Le vacanze per i più si sono appena concluse o il rientro alla propria quotidianità è alle porte, ma qualcuno di sicuro avrà lasciato cuore e testa nel luogo da cui è da poco tornato e in cui ha conosciuto una persona speciale! Vediamo alcuni consigli di Alessandro Cozzolino, personal coach.

Schermata 2021-02-08 alle 18.06.47


Un flirt estivo è quanto di più entusiasmante possa capitare durante le vacanze. In estate, tutto sembra essere più bello, più divertente ma anche terribilmente più veloce.

E quando incontriamo quel qualcuno così unico, così diverso dalla massa, così particolarmente attraente e affascinante, è un po’ come ritornare adolescenti nel sentire il cuore battere più velocemente del solito.

Ma questa magia può durare anche quando sarà calato il sipario sull’estate? O si spegnerà tutto e resterà solo un bel ricordo di una vacanza fantastica? Come fare per trasformare un flirt estivo in una lunga storia d’amore?

La storia ha le ore contate


Leggi anche: Flirt estivo: avventura o vero amore?

Schermata 2021-02-08 alle 18.13.06

La prima cosa da tenere in considerazione quando si tratta di flirt estivi, che si distinguono ampiamente da altri tipi di avventure o innamoramenti, è proprio la vacanza. Essere lontani dal solito ambiente, magari stressante, permette di lasciarsi andare e far emergere la parte più istintiva e meno razionale di noi.

Ed ecco che lo sconosciuto di turno, bello e intrigante, attira la nostra attenzione e quindi acconsentiamo a uscirci insieme per un primo appuntamento, poi per un secondo, e via discorrendo.

A rendere particolarmente viva e straordinaria la neonata relazione è la “data di scadenza” impressa sulla vacanza stessa. Entrambi i partner sono perfettamente consapevoli di avere letteralmente le ore contate.

Questo fa sì che si assaporino con più gusto tutti i momenti insieme, prima che arrivi l’ora di tornare ciascuno a casa propria e separarsi. Il che spiega il motivo per cui ciò che abitualmente faremmo nell’arco di diversi giorni o settimane quando siamo a casa, in vacanza si consuma in tempi più brevi, intensi e ristretti.

Questo lascia ben poco spazio a ripensamenti, paranoie, esitazioni, ma molto più spazio all’essere e al vivere le emozioni per quello che sono, semplicemente.

Come capire se la “storia” ha basi solide

Schermata 2021-02-08 alle 18.13.32

I flirt estivi possono insegnarci ad amare e a fidarci di nuovo. Tuttavia, possono anche rivelarsi esperienze deludenti o dolorose se viene a mancare la base di una possibile evoluzione in una vera e propria relazione di lunga durata, se questo è ciò cui aspiriamo.


Potrebbe interessarti: Cistite: come prevenire e curare i bruciori estivi

Può tornare utile prendere in considerazione quanto segue per valutare se ciò che la fine delle vacanze ha spazzato via può tornare a esistere sotto forma di relazione seria e duratura o se è semplicemente destinato a restare un ricordo un po’ dolce, un po’ amaro.

1. Cosa ti piace e ti attrae così tanto di questo flirt?

Se si tratta del “contorno”, vale a dire il sole, la spiaggia, il relax, il Mojito sotto l’ombrellone o il profumo della crema dopo-sole, allora puoi prenotare un’altra vacanza e rivivere tutto questo un’altra volta.

Se, invece, si tratta di lui, chiediti quanto ha inciso tutto il “contorno” di cui sopra nel farti sentire come ti senti, quanto siete davvero compatibili, in che modo lui fa emergere il bello e il buono che c’è in te e soprattutto quanto questa persona, in un contesto diverso da quello vacanziero, possa comunque piacerti o attirare la tua attenzione e alimentare il tuo interesse nei suoi riguardi.

2. Cosa ti aspetti?

Se vuoi che resti una semplice parentesi, una gradevole esperienza estiva, non c’è altro da fare se non quello di abbandonarti a un piacevole ricordo, senza dimenticare, però, che il passato è un bel posto da visitare ma non in cui vivere.

Se invece vuoi che non finisca, se desideri andare avanti e provare a costruire qualcosa di più grande, allora ti occorrerà innanzitutto verificare se anche l’altro vuole quello che vuoi tu. La tua volontà, da sola, non è sufficiente se l’altro non è interessato.

Le cose per molti versi si semplificano se abitate nella stessa città o comunque non troppo distanti. Se tra di voi esistono considerevoli distanze, sappi che le relazioni a distanza funzionano se alla base ci sono elementi imprescindibili come la volontà di farle funzionare, la compatibilità, nonché complicità con il partner e la condivisione di valori.

Tasta il terreno per valutare se davvero avete obiettivi e priorità in comune. Parlate, comunicate, ascoltatevi e “com-prendetevi” (ovvero, “prendetevi” insieme, a vicenda).

La comunicazione aperta ha sempre tanto da insegnare. Pertanto, se davvero è scattato qualcosa di importante tra voi due, comunicare anche a distanza non sarà un problema!

3. Come, dove e quando intendi realizzare il tuo obiettivo?

Qualunque siano i tempi e le modalità con cui intendi proseguire questo nuovo cammino, ricorda di non avere fretta e soprattutto di non paragonare l’idillio della vacanza appena terminata con la vita e la routine di tutti i giorni.

Una tra le maggiori cause per cui circa il 93% delle coppie che si uniscono durante l’estate scoppiano è da attribuire al fatto che in vacanza siamo inclini a seguire ritmi decisamente più veloci.

Spesso si finisce col “bruciare le tappe” in una dimensione spazio-temporale più surreale rispetto alla normale routine e alla vita di tutti i giorni.

Generalmente, siamo tutti più spensierati, più divertenti, felici e sereni finché siamo in vacanza. Ecco perché, una volta tornati a casa, non bisogna paragonare la vita vera e la relazione vera con lo spasso, il divertimento e la leggerezza dell’esperienza appena conclusa.

Ciò che risulterà senz’altro più efficace fare, sarà trovare i vostri tempi e le vostre modalità, i vostri spazi e la vostra dimensione, per costruire la vita insieme che sognate.

Schermata 2021-02-08 alle 18.14.06

Insomma, rifletti attentamente: se i vostri sentimenti sono reciproci e abbastanza forti e grandi, se entrambi siete intenzionati a dedicarvi l’un l’altra, se tutti e due volete concedere un’opportunità di crescita a questo amore appena sbocciato, allora non c’è ragione per cui un flirt estivo non possa trasformarsi nell’amore di una vita.

Anzi, una pagina alla volta, scriverete forse la vostra storia più bella!


Arianna Preciballe
Laureata in Fashion Design
Esperta di: Diete e cura degli inestetismi
Suggerisci una modifica