Maturità: 10 regole contro l’ansia

-
15/04/2021

Con l’aiuto di Michele Cucchi, psichiatra del Centro Medico Santagostino di Milano, scopriamo insieme le 10 regole per combattere l’ansia pre-esame. Di seguito la lista delle semplici regole da seguire contro l’ansia e lo stress tipici della maturità.

anxious-nervous-caucasian-female-bites-finger-nails-holds-book-head-worries-before-passing-exam-poses-against-pink-backgroud-student-looks-nervously-people-education-concept

“Farò scena muta”, “Sono troppo indietro”, “Ho paura delle tracce”: sono alcune delle affermazioni più ricorrenti da parte degli studenti che da domani affronteranno la prima prova dell’esame di maturità.

In vista della fatidica “notte prima degli esami”, lo psichiatra Michele Cucchi, direttore del Centro Medico Santagostino di Milano, stila il decalogo per combattere ansia e stress.

Le 10 regole contro l’ansia

pleasant-looking-afro-american-woman-holds-notepads-papers-studies-college-glad-finish-studying

  1. Non catastrofizzare! È la maturità, ma le percentuali di bocciature sono irrisorie e per poter avere qualche punto in più bisogna giocare proprio da maturi, ovvero ridimensionando la quota emotiva.
  2. È l’esame di maturità: non dovete fare tutto giusto, ma fate nel modo giusto; verrà premiato un atteggiamento consapevole, riflessivo e ponderato.
  3. Datevi voi stessi un voto il giorno prima. Sfatate l‘ansia della notte prima degli esami promuovendovi il giorno prima, vivendo la sensazione di aver fatto tutto quello che dovevate fare e riconoscendo di aver combattuto a testa alta “un campionato” di 5 anni.
  4. Il giorno prima non studiate ma distraetevi, riguardate magari i ricordi, le foto degli anni di liceo…
  5. Preparate la partita anche a tavola. Per facilitare concentrazione, resistenza alla fatica e attenzione preparate una colazione emotivamente intelligente: acqua minerale, succo di mela, avocado, arance, yogurt, pane integrale dolce.
  6. La sera prima mangiate leggero, dormirete bene e farete il pieno di energia per la mente: trancio di tonno crudo all’aceto balsamico con  semi di girasole, pane integrale.
  7. È normale essere in ansia: non pretendete di dormire tropo bene. Le sere prima di una grande sfida il sistema simpatico tende a non andare in stand by e il tono rimane elevato.
  8. Riconoscete se rendete di più la sera o la mattina. Non conformatevi ai compagni di classe che magari studiano alla sera: se siete mattutini, svegliatevi prima a studiare e rilassatevi dopo cena. Viceversa, chi è più attivo la sera deve fare cene leggere e sfruttare le ore tarde per lo studio.
  9.  Sconnettete gli smartphone quando studiate. Facilitate l’attenzione o farete fatica nel processo di memorizzazione. Prendete, invece, frequenti pause (ogni 45 minuti) per rispondere a sms e chiamare amici. Così vi rilasserete mantenendo sempre alta la qualità dello studio.
  10. Le ultime interrogazioni: usate come ansiolitico il ripasso collettivo. Confrontarvi con gli altri ripetendo ad alta voce, vi aiuterà a raccogliere informazioni utili e nuove, e a rendervi conto di ciò che è veramente utile focalizzare e sapere. Studiate però da soli, renderete di più.


Leggi anche: Canto: i benefici contro ansia e stress


Anna Vitale
  • Laureata in Scienze della Comunicazione digitale e d’impresa
  • Wellness coach
Suggerisci una modifica