Coppie: consigli per una relazione stabile

Arianna Preciballe
  • Appassionata di Gossip e Tv
  • Laureata presso il NID - Nuovo Istituto Design

Il contesto attuale è quello in cui maggiormente si incontrano difficoltà nell’avviare relazioni e mantenerle salde nel tempo, sembra quasi che non vi sia impresa più ardua del costruire rapporti sani ed equilibrati con gli altri. Come possiamo gestire tali difficoltà?

close-up-portrait-kissing-couple-spending-morning-together

Oggi, frequentemente i vissuti rivelano un ambito interpersonale caratterizzato da una certa precarietà che, in qualche misura, influisce sulla solidità dei legami, minacciandone continuamente la stabilità.

Che si tratti di colleghi, familiari, compagni di vita, molto spesso le relazioni mancano di fluidità fino ad incrinarsi o addirittura arenarsi nella difficoltà.

Infatti pur riconoscendo al conflitto normalità per via della pluralità di pensiero,si adottano modalità inadeguate a gestirlo.

Abbiamo indagato l’ambito dei rapporti “socio-affettivi” con la collaborazione della dott.ssa Francesca Saccà (psicologa e psicoterapeuta cognitivo comportamentale – Roma) nel tentativo di chiarire le ragioni che inducono all’incapacità di creare delle relazioni sane e indicare le strategie per migliorarle.

Le difficoltà delle relazioni

Schermata 2021-03-30 alle 23.04.49

Il concetto di legame è cambiato rispetto al passato e, in ambito relazionale, sono aumentate le paure degli individui. Un timore ricorrente, ad esempio, è quello di perdere la propria libertà: ecco perché sempre più spesso uomini e donne contemporanee scelgono di non intrecciare affatto legami o di farlo in modo superficiale.

Di fronte alle difficoltà, inoltre, si tende a scappare, piuttosto che ad impegnarsi a risolverle, per la paura di soffrire o di sacrificarsi.

Se una relazione non funziona è più semplice interromperla piuttosto che “ripararla”, visto l’impegno che comporterebbe. Alla luce di questo scenario, dunque, ci troviamo di fronte a una grande difficoltà da parte di uomini e donne nello stabilire relazioni sane e durature.

Imparare a gestire la conflittualità

Schermata 2021-03-30 alle 23.06.32

Nessuna relazione è priva di momenti di conflitto o crisi e non necessariamente il conflitto o la crisi determinano la fine della relazione. Crisi gestite con intelligenza permettono la crescita dei rapporti.

Per affrontare momenti di conflittualità è opportuno che gli individui sappiano confrontarsi con rispetto ed empatia. Commisurarsi con gli altri in modo sano richiede impegno ma è possibile e, laddove non ci si riesce, può essere utile chiedere l’aiuto di uno psicoterapeuta che insegni le basi di una comunicazione sana e assertiva.

Costruire una relazione sana

Schermata 2021-03-30 alle 23.06.55

Per costruire una relazione occorrono impegno, rispetto, tempo e fiducia nell’altro. Una relazione deve essere costruita in primis da due individui “sani” che non utilizzano l’altro a scopo di cura e che sanno condividere senza annullarsi.

La relazione sana è quella che arricchisce e non sottrae, è un valore aggiunto per un individuo che sta bene con se stesso e pertanto investe in un rapporto in modo equilibrato.

Consigli per mantenere viva una relazione

Schermata 2021-03-30 alle 23.08.00

Il comportamento d’elezione è senz’altro la comunicazione, una buona comunicazione che rispetti ciascun membro coinvolto nella relazione.

Attraverso la comunicazione ci si incontra e ognuno esprime ciò che prova e ciò di cui ha bisogno: si cresce insieme e pertanto si tiene vivo un rapporto che, senza confronto quotidiano, è già un “non rapporto”.

Altro elemento prezioso è l’ascolto, un ascolto partecipe e non giudicante che permetta all’altro di sentirsi compreso e libero di esprimere i propri bisogni e sentimenti.