Coppie: come ritrovare l’intimità dopo il parto

Il post gravidanza è una fase molto delicata nella vita di coppia, soprattutto quando intervengono fattori psicologici e fisici che condizionano benessere ed emotività e, di conseguenza, anche i rapporti sessuali.

benessere-sessuale

Le motivazioni che influiscono sulla situazione possono essere molteplici: squilibrio ormonale, secchezza, infiammazione e sofferenza durante la penetrazione.

La dispareunia post-partum può dipendere da eventi traumatici al perineo, come lacerazioni spontanee o episiotomie, che a volte presentano una cicatrice indurita e retratta, che rendono impossibile l’accoppiamento. Basti pensare che a tre mesi dal parto circa il 50% delle donne avverte dolore durante i rapporti, dopo sei mesi il dato scende al 25% e a volte questa situazione persiste per oltre un anno.

Si tratta di un disturbo molto diffuso, ma ancora poco riconosciuto e curato, spesso aggravato da una componente psicologica che impedisce alla donna di trovare il coraggio di parlarne con qualcuno o chiedere aiuto al proprio medico.


Leggi anche: Intimità: come ritrovare la carica seduttiva

Intimità dopo il parto

sesso

La buona notizia arriva dall’impiego di un laser (CO2 – MonnaLisa Touch) capace di migliorare sensibilmente lo stato dei tessuti e l’elasticità della ferita, consentendo alla donna di tornare ad avere una normale vita sessuale, come già sperimentato con successo dal dott. Maurizio Filippini, Responsabile del Modulo Funzionale di Endoscopia Ginecologia dell’Ospedale di Stato della Repubblica di San Marino.

“Il verificarsi di lacerazioni vaginali e perineali è molto frequente anche in parti considerati normali. Per alleviare il fastidio, è fondamentale che le neomamme adottino alcune semplici prassi come una corretta igiene intima, cicli di auto massaggi o di fisioterapia e terapie a base di creme e gel lubrificanti” –  commenta il dott. Maurizio Filippini – “Purtroppo in alcuni casi, queste soluzioni si sono dimostrate inutili. Ho quindi  scelto di adottare in queste situazioni l’innovativo laser CO2 di DEKA che agendo delicatamente sui tessuti stimola la produzione di collagene, migliora la funzionalità dell’area trattata e ristabilisce il corretto equilibrio trofico delle mucose”.

La metodica è made in Italy: nata in Toscana come terapia per sconfiggere i problemi legati alla menopausa, si sta rapidamente espandendo in tutto il mondo migliorando la qualità della vita di oltre 10.000 casi in circa venti Paesi tra America Centrale, America Latina, paesi Scandinavi, Polonia, Russia, Giappone, Singapore, Malesia e Australia.

In Italia, la terapia è stata utilizzata per oltre 1.000 trattamenti su circa 500 pazienti che nell’80% dei casi hanno dichiarato di ritenersi pienamente soddisfatte del risultato ottenuto.


Paolo Cesarotti
  • Nutrizionista
  • Laureato in Scienze biologiche con indirizzo Bio-Sanitario
  • Master in medicina d'urgenza
Suggerisci una modifica