Come riuscire a perdonarsi e andare avanti

Lucia Giovannini, psicologa e autrice del libro “Il potere femminile”, oggi ci spiega come perdonarci una serie di errori e rimpianti che ci impediscono di vivere serenamente, anche a distanza di anni. 

Schermata 2021-05-13 alle 19.18.17

L’unico modo per vivere serenamente il presente e guardare con gioia al futuro è lasciare andare i rimpianti e i rimorsi del passato.

Come facciamo, infatti, ad aprirci al nuovo se continuiamo a rivangare tutto quanto abbiamo già vissuto? Commettere errori non piace a nessuno, ma che senso ha continuare a punirci e rivivere quelle situazioni non una, ma mille volte nella nostra mente?

Il perdono è la chiave che ci permette di riparare il cuore e tornare ad essere liberi. Come dice la parola stessa “per-dono” è un dono che facciamo prima di tutto a noi stessi. Vediamo insieme cosa e come perdonare.


Leggi anche: Felicità: come riuscire a raggiungerla?

I 10 errori da perdonarti adesso

Schermata 2021-05-13 alle 19.19.17

1. Aver perso tempo

Il tempo è la risorsa più preziosa che abbiamo. Che una persona sia ricca o povera in termini monetari, poco importa. Il tempo è democratico: abbiamo tutti a disposizione solo 24 ore al giorno per essere felici e dare il meglio di noi stessi. Non cadere nella trappola del “tanto ho tempo”. Il tempo vola, usalo al meglio!

2. Non aver fatto “quel” viaggio

Schermata 2021-05-13 alle 19.20.28

Viaggiare e scoprire posti nuovi allarga i nostri orizzonti, ci fa giungere a nuove consapevolezze interiori e ci fa apprezzare la bellezza che ci circonda. Quale viaggio che avresti voluto fare è ancora nel cassetto? Quale paese hai sempre sognato di visitare? Quando ti sei data/o la risposta, prenota il biglietto.

3. Aver rifiutato un lavoro

La decisione che hai preso in quel momento era la migliore che potessi prendere. Magari il tuo istinto ti suggeriva di non accettare quel lavoro e di concentrarti su altro. Se invece è stata la paura (di non essere all’altezza) a guidarti in quella scelta, ricordatene la prossima volta che ti ritrovi in quella situazione. La domanda da farti è: che cosa farei se non avessi paura?


Potrebbe interessarti: Come riuscire a dimagrire: gli errori da evitare durante la dieta

4. Aver fatto male a qualcuno

È sempre più facile notare quando qualcuno che amiamo ci fa del male. La verità è che anche noi facciamo del male agli altri, anche se non ce ne accorgiamo. Parole non dette, parole che sarebbe stato meglio non dire, promesse non mantenute, illusioni e delusioni. Le parole hanno un peso, ricordatelo sempre.

Sei sempre in tempo per mettere da parte il tuo ego e scusarti, se veramente ci tieni a quella persona. Magari è proprio quello che sta aspettando mentre sta male quanto te.

5. Esserti comportata/o male

Quante volte hai lasciato che il tuo cattivo umore influenzasse totalmente la tua vita e hai risposto male al lavoro, in famiglia o a qualche amico?

Se è vero, come è vero, che non puoi avere il controllo su quello che ti accade, ricordati che puoi sempre decidere come sentirti e come reagire. Quando la rabbia prende il sopravvento, fai qualche respiro profondo e riporta la calma interiore.

La pratica della meditazione è uno strumento molto efficace per aiutarti ad essere radicata/o e solida/o anche in mezzo alle tempeste emotive più intense.

6. Aver perso un’amicizia

Schermata 2021-05-13 alle 19.23.32

Tutti noi cambiamo, ma a volte lo facciamo in direzioni diverse e allontanarsi diventa inevitabile. Perdere amici lungo la strada fa male. Se credi, però, che ci sia ancora qualcosa da condividere o da chiarire, agisci ora. Se l’altra persona non risponde o ti rifiuta, rispettala. In ogni caso, cerca di diventare l’amica/o che tutti vorrebbero avere.

7. Aver perso un amore

Questo è forse il rimpianto più difficile da dimenticare e da accettare. Aver perso un amore o averlo rifiutato brucia dentro l’anima. Infedeltà, bugie, mancanze, ma anche paura di essere feriti. Accetta la responsabilità delle tue azioni, cerca di capire perché tendi a comportarti in un determinato modo e agisci su te stessa/o.

L’amore è l’energia che muove il mondo e che ci permette di evolvere attraverso le relazioni con gli altri.

8. Non aver completato i tuoi studi

Schermata 2021-05-13 alle 19.25.31

Se il tuo cruccio è non aver preso il diploma, aver abbandonato l’università a pochi esami dalla fine o non esserti mai iscritta/o, sei sempre in tempo per rimetterti in carreggiata, anche se non hai più la freschezza dei 20 anni.

In più, con tutti i corsi online (molto spesso gratuiti) hai ancora più possibilità di ampliare le tue conoscenze. La tua vera forza è nella mente: se vuoi, puoi. Niente scuse.

9. Aver giudicato male o frettolosamente gli altri

I giudizi sono come dei fili invisibili, che ci allontanano dalle persone impedendoci di conoscerle veramente, di vederle al di là del bagaglio che si portano dietro. Per creare relazioni sane e poter imparare dagli altri è importante lasciare andare il giudizio.

Che clima vorreste nelle vostre relazioni, a casa e al lavoro? Un clima di critica e giudizio o uno di fiducia e rispetto? In quanto esseri sociali, abbiamo bisogno di poterci fidare degli altri e di ricevere a nostra volta rispetto e fiducia.

10. Non esserti presa/o cura di te stessa/o

Uno degli errori che commettiamo più frequentemente è non prenderci cura di noi stessi. Volere il meglio per noi stessi è amor proprio, non egoismo. Dieta poco equilibrata, abitudini poco salutari, scarso esercizio fisico, dialogo interiore negativo e distruttivo sono solo alcuni dei modi con cui ci facciamo del male.

Fai le cose che ti fanno più piacere, concedendoti qualche coccola ogni tanto e parlandoti con dolcezza e tenerezza. Il rapporto con gli altri è uno specchio del rapporto che hai con te stessa/o. Amati di più per amare di più.


Arianna Preciballe
Laureata in Fashion Design
Esperta di: Diete e cura degli inestetismi
Suggerisci una modifica