Colpo di sole: sintomi e rimedi

-
02/04/2021

Finalmente è arrivata la tanto aspettata estate che mai come quest’anno si è fatta attendere. Ma estate è sinonimo anche di gran caldo che, se non siamo ben preparati, rischia di trasformare le nostre tanto desiderate giornate estive in un vero e proprio incubo.

Schermata 2021-02-22 alle 15.49.14


Il colpo di sole si verifica in seguito ad una eccessiva esposizione diretta ai raggi solari provocando così un aumento della temperatura corporea responsabile dell’abbassamento della pressione sanguigna fino a causare uno stato di shock.

Il colpo di calore invece causa un eccessivo aumento della temperatura corporea a causa dell’incapacità della persona di eliminare il calore in eccesso. Il colpo di calore si verifica in presenza di un clima eccessivamente caldo, superiore ai 35°C, e particolarmente umido, superiore all’80%.

L’organismo quindi non riesce ad adattarsi alla variazione della temperatura, proprio per questo motivo, il colpo di calore può verificarsi anche in un ambiente chiuso.


Leggi anche: Colpo di frusta: cos’è e sintomi

I sintomi

a3abf302aa1cb8813818c65cd2ff1328

Più frequentemente i sintomi avvertiti da chi è colpito da questi malori sono:

  • elevata temperatura corporea che può arrivare fino ai 40°C;
  • pelle secca e disidratata;
  • scarsa o addirittura nulla sudorazione;
  • capogiri, mal di testa, allucinazioni, perdita di coscienza fino a raggiungere lo scompenso cardiaco;
  • iperventilazione;
  • abbassamento della pressione sanguigna.

Cosa possiamo fare

pass out

In caso di malore, è necessario:

  • trasportare la persona in un luogo ombreggiato e soprattutto ventilato;
  • evitare di cercare riparo sotto l’ombrellone o dentro le tende da campeggio perché la temperatura è sempre eccessivamente elevata, inoltre sono luoghi in cui è scarsa la ventilazione;
  • è importante distendere la persona a terra sollevandole le gambe;
  • tamponare ripetutamente il corpo con degli asciugamani imbevuti di acqua fresca e non fredda. Quest’ultima è decisamente da evitare perché il freddo causerebbe vasocostrizione che si opporrebbe alla dispersione del calore necessaria in questo momento.
  • cercare di idratare la persona con liquidi possibilmente non freddi con dei sali minerali. Sarebbe sufficiente un bicchiere di acqua sciogliere un cucchiaino di sale;
  • in caso di ustioni, cospargere una crema specifica per alleviare il fastidio.


Potrebbe interessarti: Insolazione e colpo di calore: differenze, rimedi e cure

I soggetti a rischio

Sport,

Esistono delle categorie decisamente più a rischio rispetto ad altre per essere più suscettibili al colpo di calore e al colpo di sole. In genere i bambini e gli anziani dovrebbero stare più attenti; in particolare, è bene evitare di portare i bambini molto piccoli a mare durante le ore più calde.

Cercate prevalentemente di recarvi in spiaggia con i vostri figli durante la mattinata e nel tardo pomeriggio. A seguire, soggetti a rischio sono gli sportivi che dovrebbero evitare di allenarsi durante le ore più calde della giornata o comunque durante le giornate particolarmente afose.

Per l’allenamento durante il periodo estivo sarebbe utile stabile un programma di acclimatazione cioè un graduale aumento dell’attività fisica in modo da dare il tempo all’organismo di abituarsi allo sforzo durante le calde giornate estive.

In media sono necessarie almeno un paio di settimane affinché il corpo si abitui. È utile indossare comunque un cappellino durante l’allenamento. Particolarmente a rischio sono anche coloro che non fanno colazione al mattino: affrontare una calda giornata estiva senza una giusta dose di energia, renderà il soggetto più suscettibile al malore.

Pillole di nutrizione estiva

frutta verdura

Con la sudorazione è inevitabile la perdita di preziosi sali minerali, proprio per questo dobbiamo costantemente idratarci nel modo adeguato.

Frutta e verdura sono anche in questo caso delle ottime alleate, non solo per l’alto apporto di acqua, ma anche per il loro ricco contenuto in antiossidanti capaci di contrastare l’azione negativa dei raggi solari sulla nostra pelle, i quali sono anche responsabili della comparsa delle rughe.

Se potete, scegliete preferibilmente la frutta, verdura e ortaggi ricchi in carotenoidi facilmente riconoscibili perché caratterizzate da una colorazione che va dal giallo al rosso. I carotenoidi, sono i precursori della Vitamina A, fondamentale antiossidante per la cura e salvaguardia della nostra pelle.

Evitate inoltre piatti troppo elaborati che richiederebbero anche un laborioso processo di digestione come ad esempio i fritti, insaccati, salse e intingoli ad alto contenuto in grassi; scegliete invece carni magre, pesce, insalate di pasta o di riso.

Non sottovalutate anche l’uso dei legumi per la preparazione di gustosi piatti freddi. Ottime alternative al semplice bicchiere di acqua sono i frullati di frutta estiva che si prestano particolarmente alla preparazione di questa bevanda; ma anche gelati, macedonie, frappè e yogurt.


Arianna Preciballe
Laureata in Fashion Design
Esperta di: Diete e cura degli inestetismi
Suggerisci una modifica