Capelli: cosa significa un cambio look?

Arianna Preciballe
  • Esperta di: Diete e cura degli inestetismi

Con la collaborazione della dott.ssa Laura Rivolta – psicologa e psicoterapeuta, specializzata in sessuologia clinica e in terapia sistemica relazionale – oggi parliamo di capelli e, in particolare, di come un nuovo taglio o una diversa acconciatura possano aiutare le donne a cambiare vita! 

Schermata 2021-06-10 alle 16.27.13

Sono tantissime le donne che hanno cambiato più volte taglio di capelli o acconciatura nel corso della loro vita. Spesso questa voglia di cambiare nasce da un’esigenza interiore, dal voler rifugiarsi in un nuovo stato d’animo o semplicemente per rinnovare la propria immagine.

In molti casi il motivo che spinge al taglio “netto” è legato ad un’esperienza dolorosa come la rottura sentimentale di un rapporto, la perdita o l’abbandono. E quel momento della vita che procura dolore è legato anche ai capelli che in qualche modo ricordano quell’esperienza collegata appunto alla sofferenza.

Il dolore che genera il cambiamento

Schermata 2021-06-10 alle 16.28.48

Sono soprattutto le donne ad associare un’esperienza negativa al loro aspetto esteriore e i motivi sono prettamente psicologici; ogni esperienza negativa si fissa nella memoria e viene circostanziata e definita da tutto ciò che, si pensa, abbia “contribuito” a renderla tale.

Il processo di associazione tra esperienza negativa e fissazione dei dettagli unita ad essa, è molto forte e resterà pregnante nel tempo, proprio perché ogni dettaglio riferito a quello stato emotivo, ha un potere evocativo molto roboante.

E così un profumo, un luogo ma anche un vestito legato a quell’esperienza, porta al desiderio di azzerarlo o eliminarlo, al fine di prenderne le distanze. Decidere un cambiamento o una modifica, anche se solo estetica, rappresenta un simbolo per intraprendere un’altra direzione; significa sancire un “prima ed un dopo” da quella esperienza negativa che ha procurato una condizione di sofferenza.

Cambiare fa bene

Schermata 2021-06-10 alle 16.30.17

Ogni trasformazione, se decisa ed effettuata con volontà propria, determina un miglioramento del proprio stato di benessere psicologico/emotivo: la persona si vede diversa e si percepisce diversamente, interiorizza la potenzialità energetica di poter riprendere il controllo di sé e decidere di stare meglio.

Questo è un concetto molto importante: ogni desiderio di cambiamento esprime l’esigenza di superare ciò che ha cagionato sofferenza, e permette di chiudere un capitolo doloroso della propria vita.