Amicizia: essenziale per rimanere in salute

Arianna Preciballe
  • Esperta di: Diete e cura degli inestetismi

Cos’è quel sentimento che ci fa amare persone con le quali non abbiamo alcun rapporto di parentela, né una storia d’amore e sesso, ma delle quali non possiamo fare a meno? Si chiama amicizia. La storia del mondo si è sviluppata grazie a piccoli e grandi gesti di amicizia: alcuni eclatanti, altri vissuti nell’intimità delle vite di persone comuni. Un amico ti alleggerisce la vita, ma sembra abbia anche a che fare con la nostra salute. Vediamo insieme perché.

Schermata 2021-06-24 alle 16.52.13

Se è vero che “chi trova un amico trova un tesoro”, dalla ricerca scientifica sembra emergere anche un’altra verità: un amico ci allunga la vita e pare sia indispensabile per il nostro equilibrio psicofisico. La condivisione delle emozioni sembra essere il vero toccasana. Sarà per questo che il tempo passato con i nostri amici scorre così  velocemente e ci sembra sempre troppo poco.

I benefici dell’amicizia

Schermata 2021-06-24 alle 16.57.37

Coltivare amicizie di qualità nel corso della vita fa bene, aumenta l’autostima e contrasta lo stress. È quanto emerge da uno studio condotto dal team statunitense guidato dal professor William Chopik, della Michigan State University.

Monitorando 300mila persone tra i 15 e i 99 anni, di oltre 90 Paesi, è emerso che le persone che danno più valore all’amicizia sono più sane e felici, soprattutto con il progredire dell’età, quando le amicizie che per la loro profondità vale la pena mantenere, si sono ormai consolidate.

Non è raro assistere ad amicizie regolate da maggiore rispetto e stima di quanto non avvenga con i propri familiari. Questo avviene proprio in virtù del fatto che, in un certo senso, l’amicizia è frutto di una lunga selezione, che potremmo dire “egoistica”, in quanto generalmente basata su ciò che accomuna e rende soddisfatti entrambi i protagonisti.

L’amica più giusta

Schermata 2021-06-24 alle 17.26.44

Attenzione però a non scegliere amicizie che siano totalmente parassite della nostra energia vitale o che risultino squilibrate dal punto di vista del rispetto reciproco. Da quanto emerso da un secondo studio infatti, condotto su un campione di 7.481 over 50, è risultato che prolungare amicizie troppo stressanti, porta a un tasso più elevato di problemi di salute: dalla depressione, al diabete, alle cardiopatie.

La famiglia, di contro, è risultata avere una parziale influenza sulla salute e sul benessere individuale. Alla lunga quindi, sono gli amici che ci fanno stare meglio. 

“Con loro si diventa più inclini a condividere delle attività, a ricavarsi spazi di benessere fisico e mentale, a cercare divertimento e ulteriori amicizie. Il profondo grado di conoscenza del reciproco carattere poi, fa sì che gli amici siano meno critici e meno inclini a esprimere giudizi severi”,

spiega l’esperto.

“Ne risulta una tipologia di amore che stimola a fare bene in modo del tutto disinteressato, tipico dell’amicizia. E sentirsi amati, si sa, ha sempre un effetto positivo sull’essere umano”,

conclude  il professor Chopik.