Talassoterapia: cos’è e dove farla

Studiata e messa a punto da medici francesi, oggi la talassoterapia è protagonista di diversi centri termali anche in Italia. Scopriamo insieme in cosa consiste e dove possiamo provarla. 

Portrait beautiful young asian woman relax smile leisure around

Le sue virtù le conoscevano già gli antichi greci, che per primi utilizzarono il mare come forma di cura e benessere. Del resto i benefici della talassoterapia la rendono un must; fa bene alla pelle, ma combatte anche l’artrosi, attenua le patologie infiammatorie, cura i disturbi alle vie respiratorie, è indicata anche per i disturbi dell’apparato genitale femminile, è ottima per la riabilitazione muscolare e per aumentare le difese immunitarie. Insomma, ce n’è per tutti i “gusti” e disturbi.

Perché la talassoterapia sia autentica, deve rispettare alcuni parametri internazionali. Il primo dei quali è che il centro si trovi appunto al mare. Non è scontato, perché alcune spa offrono la talassoterapia con acqua “trasportata” che, poiché viene conservata perde la parte “viva”.

L’acqua invece che proviene direttamente dal mare ha tutte le proprietà: pressione, concentrazione di ossigeno, iodio, cloro e ozono dell’aria di mare, il sole e l’aerosi marina, sono gli elementi fondamentali che agiscono “in coro”.

L’acqua poi non deve essere trattata con disinfettanti chimicimicrofiltrata, ma pescata al largo della costa, dov’è più pura. Infine la temperatura: va riscaldata. I benefici sono maggiori quanto più la temperatura si avvicina a quella del nostro corpo.

Centro italiano: Tombolo Talasso Resort

Back view of woman relaxing in pool, touching her wet, looking at waterfall, enjoying swimming in clean blue water, enjoying having rest in luxury resort.

Così, ispirandosi a questi protocolli e seguendo gli standard stabiliti dalla Federation Internationale de Thalassotherapie di Parigi, è sorto il centro Talasso del Tombolo Talasso Resort, una struttura a stella, situata sulla Riva degli Etruschi, il cui nome deriva dalle dune sabbiose della dorsale tirrenica, dette appunto “tomboli”.

Sono cinque le piscine dedicate alla talassoterapia dell’hotel, che hanno l’esclusività di essere aperte tutto l’anno. Le piscine si trovano tutte in grotte coperte, che intensificano l’atmosfera rilassante, densa di colori mediterranei.

In tutti i bacini è possibile eseguire ginnastica riabilitativa, praticare il metodo Kneipp; (ovvero camminare in acqua con il corpo parzialmente coperto), effettuare particolari esercizi natatori, fruire di un massaggio ai piedi grazie ai ciotoli tondeggianti presenti sul fondo, dedicarsi all’idromassaggio sui lettini subacquei.

Un vero gioiello, immerso nella bellezza della terra toscana di Castagneto Carducci, il centro preleva ogni giorno l’acqua a 900 metri dalla costa, e la depone nelle vasche, tra le quali alcuni bacini individuali sono dedicati esclusivamente a docce a getto e massaggi subacquei.