Meditazione in acqua: benefici

Già gli Egizi curavano il proprio spirito con l’acqua. Oggi sono molteplici le tecniche meditative praticate in ambienti acquatici. Quale disciplina scegliere? Conosciamo meglio alcune delle più adatte a ritrovare il benessere mentale.

Schermata 2021-07-01 alle 00.12.37

Il nostro corpo è stato generato ed è cresciuto immerso nel liquido amniotico ed è composto per il 70% di acqua, per questo reagisce stimolando particolari aree del nostro cervello quando si trova immerso in acqua.

È dimostrato infatti, che l’acqua attiva le emozioni e i ricordi, aiuta a rilassarsi, diminuisce lo stress e aumenta la consapevolezza di sé. Il massaggio esercitato dal movimento naturale dell’acqua e la diminuzione di peso che si avverte una volta immersi, diminuiscono le tensioni muscolari e contribuiscono sensibilmente a calmare anche quelle emotive.

Acqua e psiche

Schermata 2021-07-01 alle 00.03.29

L’uomo ha sempre cercato di connettersi con l’elemento acquatico per entrare in contatto con il proprio Io interiore. Ne sono nate diverse discipline che utilizzano l’acqua come trasmettitore ideale per dialogare con il corpo.


Leggi anche: Vinci lo stress con la meditazione

Il Watsu è un massaggio volto a sciogliere le tensioni, rilassare la mente e stimolare l’ascolto del proprio corpo. Cullati dai movimenti dell’acqua, attraverso la respirazione profonda, la dolce manipolazione e il silenzio, si ricava un gran senso di leggerezza, si sciolgono le contratture muscolari e la mente si abbandona al relax.

Ambizioso è il compito dell’Aqua Bond, che si pratica in acqua calda: gli esercizi mirano a rafforzare i legami affettivi di coppia! Rappresentano metaforicamente la vita a due e le sue componenti relazionali: unione, confronto, comprensione, sostegno reciproco.

Schermata 2021-07-01 alle 00.07.08

L’ambiente caldo e intimo della piscina si rivela luogo straordinariamente efficace per lasciarsi trasportare verso nuove sensazioni e nuove aperture con il partner.

Con l’Acquasoma è possibile ritrovare il ritmo naturale del corpo e liberarlo dalla frenesia quotidiana abbandonandosi completamente ai movimenti dell’acqua.

La danza istintiva unita alle proprietà terapeutiche dell’acqua è il fondamento di Choreo & Strength, disciplina che insegna a conoscere in modo più ampio se stessi: ballando in acqua a un ritmo dettato dall’istinto, si mettono a nudo emozioni e lati del carattere che spesso rimangono nascosti.


Arianna Preciballe
Laureata in Fashion Design
Esperta di: Diete e cura degli inestetismi
Suggerisci una modifica