Fitness in vacanza: come allenarti in spiaggia e al mare

-
23/02/2021

Con la consulenza di Fabio Inka, fitness expert, creatore del metodo Impatto Training scopriamo come tenersi in forma anche in vacanza. A quanto pare allenarsi in spiaggia è molto vantaggioso, infatti accelera il metabolismo e permette di bruciare più grassi.

couple-exercising-holiday


Sei finalmente in vacanza? Bene, è ora di darti una mossa. Dove sta scritto che una volta arrivata in spiaggia devi restare stesa sull’asciugamano per il resto della giornata? Hai già dimenticato quanti sforzi e fatiche ti è costato superare la prova costume?

Senza considerare che dare continuità al lavoro svolto durante l’anno ti aiuterà a mantenerti in forma e a riprendere velocemente il ritmo una volta rientrata in città. Ma l’elemento strategico viene dalla migliore palestra open air naturale, il mare-spiaggia, che, come ti mostriamo più avanti, offre più di un buon motivo per allenarti con successo.

E nulla ti persuaderà più del primo punto: lo sapevi che la sabbia è un’eccellente sanguisuga energetica?


Leggi anche: Come lavarsi i denti: come usare lo spazzolino e il filo interdentale

“A parità di forza di spinta, sul terreno sabbioso si rimbalza il 36% in meno rispetto a una superficie rigida, e il dispendio energetico aumenta del 20% circa”.

Precisa Fabio Inka. Ciò significa che, grazie alla maggiore intensità con cui effettui gli esercizi, acceleri il metabolismo e consumi più grassi come fonte energetica.

20 minuti di impegno dal triplice effetto

Fitness in vacanza: come allenarti in spiaggia e al mare | Benessere

L’allenamento inizia con una camminata a passo sostenuto, a piedi nudi sul bagnasciuga, e continua con una serie di skip, squat jump e affondi che, intervallati da veloci corsette e camminate, sia in acqua sia sulla sabbia, innescano un’accelerazione del metabolismo che si protrae anche nelle ore successive all’attività svolta.

L’insieme degli esercizi dà vita a un circuito breve, l’impegno totale è di 20 minuti, intenso ed efficace, dal triplice effetto:

  • la resistenza dell’acqua stimola la circolazione sanguigna;
  • la sabbia tonifica la muscolatura;
  • l’alternanza caldo/freddo attiva la circolazione linfitica, sollevando le gambe dal senso di pesantezza e gonfiore.

Dai glutei ai quadricipiti, attivi i principali muscoli degli arti inferiori e promuovi un corretto assetto posturale, coinvolgendo anche addominali e paravertebrali.
Risultato? Una completa remise en forme per gambe e lato B, modellate, toniche e rassodate.

Dosa le forze: se sei già allenata, puoi ripetere il circuito 2 volte. Ma la chiave per ottenere il massimo dei benefici è nell’intensità con cui impegni il fisico, un parametro soggettivo che dipende dal proprio livello di allenamento: quanto più si è esercitati, maggiore dovrà essere l’intensità dello sforzo.


Potrebbe interessarti: Orienteering: che cos’è, come si fa come allenamento per dimagrire

Consigli in più:

  • Allenati al mattino presto o al tramonto approfittando delle ore più fresche.
  • Prima di fare gli esercizi, controlla che non ci siano pietre o altri oggetti insidiosi nascosti sotto la sabbia.
  • Quando corri non sbattere i piedi: un gesto tecnico scorretto che affatica inutilmente le articolazioni esponendole a traumi.
  • Mai senza crema protettiva, waterproof.
  • Tieni sempre con te una bottiglietta d’acqua.
  • Coinvolgi un’amica: vi motiverete l’una con l’altra per raggiungere il massimo obiettivo… divertendovi!

Anna Vitale
  • Laureata in Scienze della Comunicazione digitale e d’impresa
  • Wellness coach
Suggerisci una modifica