Esercizi di respirazione contro lo stress

Per riuscire a ridurre ansia e stress avete mai provato a respirare? Di seguito troviamo un facile esercizio per contrastare gli attacchi di fame nervosa e lo stress; scopriamo insieme di cosa si tratta.

beautiful-young-woman-with-gray-hair-nose-ring-meditating-indoors-using-breathing-technique

Spesso accade di sentirci arrabbiati, ansiosi e sentiamo un bisogno irrefrenabile di mangiare. Ma come può il cibo nutrirci nel modo migliore se lo usiamo per tamponare un problema? Conoscere il proprio respiro è fondamentale, perché attraverso questo possiamo conoscere noi stessi, le nostre debolezze, i nostri bisogni e la nostra forza.

La “respirazione del lattante” può aiutare a vincere la fame nervosa. Volete provare a chiedere aiuto al vostro respiro? Sdraiatevi in posizione supina e chiudete gli occhi, rilassate il corpo, partendo dalla testa, che appoggiate bene a terra, inspirate con il naso ed espirate con la bocca, abbandonate tutti i pensieri. Lasciate la mente libera. Ora provate a emettere un suono quando espirate, vi sarà più facile riconoscere il vostro respiro, unico e irripetibile. Mettete le mani sulle orecchie e… ascoltate. Quello che state sentendo è il suono del vostro respiro: imparate a conoscerlo, è confortante e produce sicurezza. Quando vi sentite sufficientemente rilassati cominciate a fare questo esercizio:

  • Fase 1: mentre inspirate aprite gli occhi e guardate il soffitto, mentre espirate guardate la punta del vostro naso. Continuate per almeno 3 minuti lentamente. Vi sentirete sereni e calmi.
  • Fase 2: mentre inspirate guardate la punta del naso, mentre espirate guardate il soffitto. Continuate per almeno 3 minuti lentamente. Sentirete aumentare lo stato di rilassamento.
  • Fase 3: senza muovere la testa e il collo muovete solo gli occhi. Inspirate e guardate a destra, espirate e guardate la punta del naso, inspirate e guardate a sinistra, espirate e guardate di nuovo la punta del naso. Continuate per almeno 3 minuti lentamente. Proverete una sensazione di appagamento e quindi conseguentemente di “sazietà psicologica”. Infine chiudete gli occhi, respirate normalmente e domandatevi cosa provate. L’uso di questa tecnica facilita la regressione alla fase della lattazione e permette di rivivere la fase orale della nostra vita basata sul nutrimento: e vi aiuta a colmare e superare la fame nervosa.