Bambini e adolescenti: i benefici dello sport

Con la consulenza della Prof.ssa Susanna Esposito, Direttore dell’Unità di Pediatria ad Alta Intensità di Cura Fondazione IRCCS, Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico, Università degli Studi di Milano e Presidente SITIP-Società Italiana di Infettivologia Pediatrica; scopriamo tutti i benefici dello sport all’aperto.

legs-soccer-football-player

Lo sport ha una valenza importantissima nella crescita dei bambini e degli adolescenti: è sinonimo di salute ed è maestro di vita, tanto da esser riconosciuto dalle Nazioni Unite come un diritto fondamentale. Anche in Italia l’UNICEF, la principale organizzazione mondiale per i diritti dell’infanzia, s’impegna a promuovere una vita sana, basata sulla salute fisica, mentale e psicologica, grazie a svago e attività ricreative e, appunto, sport.

È sempre attraverso di questo che già da piccoli si ha l’occasione di apprendere i valori alla base della vita: amicizia, solidarietà, lealtà, rispetto per gli altri, ma anche il lavoro di squadra, l’autodisciplina, l’autostima, la modestia, la capacità di affrontare i problemi, la leadership etc.


Leggi anche: Sport: le ginocchia sono il punto debole degli adolescenti

Inoltre, l’impegno richiesto dall’attività fisica ha un ruolo fondamentale nel tenere lontani gli adolescenti da tutte quelle situazioni rischiose, facilmente avvicinabili alla loro età: tabacco, alcol, droghe etc. Dal punto di vista della salute, i benefici regalati dall’attività fisica sono impagabili, e vanno a costituire un bagaglio di benessere di cui ci si gioverà per tutta la vita.

Approfondiamo l’argomento con la Prof.ssa Susanna Esposito, Direttore dell’Unità di Pediatria ad Alta Intensità di Cura Fondazione IRCCS, Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico, Università degli Studi di Milano e Presidente SITIP-Società Italiana di Infettivologia Pediatrica.

Benefici fisici e psicologici

endorphins-during-jogging-with-girlfriend

A livello fisico, l’attività sportiva svolta regolarmente in età pediatrica è uno strumento fondamentale per:

  • Irrobustire l’organismo, prevenendo le malattie;
  • Prevenire l’obesità, anche nei bambini affetti da Malattie Respiratorie Croniche. Attraverso l’aumento del dispendio energetico contribuisce a ridurre la massa grassa e ad aumentare quella magra, facilitando una crescita del corpo più armonica;
  • Favorire il corretto sviluppo e la salute dell’apparato osseo, aiutandone la saldatura caratteristica di questo periodo di vita;
  • Migliorare la sensibilità all’insulina (come dimostrato in giovani con diabete di tipo 2);
  • Ridurre la pressione sistolica e diastolica (i due valori della pressione arteriosa) nel caso esse siano alterate;
  • Ristabilire il profilo lipidico (grassi circolanti nel sangue), riducendo il colesterolo cattivo (LDL) e aumentando quello buono (HDL), anche in chi prende farmaci.


Potrebbe interessarti: Sport e cervello: benefici per la memoria e per l’umore

Sul piano psicologico, lo sport permette al bambino di:

  • Acquisire una buona capacità di adattamento;
  • Combattere ansia e depressione;
  • Aumentare l’autostima, gratificata dall’imparare sempre nuovi esercizi;
  • Divertirsi pur combattendo le difficoltà di norma incontrate;
  • Sentirsi soddisfatti del proprio impegno;
  • Migliorare le capacità sociali, attraverso la cooperazione con altri bambini;
  • Facilitare le capacità cognitive, attraverso l’esplorazione dell’ambiente e l’acquisizione di nuove esperienze.

Paolo Cesarotti
  • Nutrizionista
  • Laureato in Scienze biologiche con indirizzo Bio-Sanitario
  • Master in medicina d'urgenza
Suggerisci una modifica