Allergia primaverile: consigli e rimedi

-
02/03/2021

La primavera per molti italiani significa allergie. Nel nostro Paese ne soffrono tre persone su dieci. È quanto emerge da un’indagine promossa da Assosalute e condotta su un campione fra i 18 e i 64 anni. La novità riguarda una nuova terapia: l’immunoterapia molecolare.

ALLERGIE


L’immunoterapia con allergeni è una terapia che consiste nella somministrazione graduale di dosi crescenti dell’allergene, causa dei sintomi, allo scopo di ridurre la reattività clinica del soggetto durante l’esposizione naturale a quell’allergene. 

Esistono due modalità di somministrazione dell’immunoterapia:

  • mediante iniezioni sottocutanee (detta immunoterapia sottocutanea o SCIT);
  • mediante somministrazione sublinguale (detta immunoterapia sublinguale o SLIT).

La SCIT e la SLIT sono ugualmente efficaci, ma la SLIT presenta un profilo di sicurezza migliore e consente al paziente una più facile gestione della terapia, che può essere effettuata a casa.

La SLIT è disponibile sul mercato in forma di compresse o soluzioni liquide. Oggi sia l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) sia l’Organizzazione Mondiale dell’Allergia (WAO) considerano l’immunoterapia un trattamento efficace e sicuro per il trattamento delle allergie respiratorie (rinite e asma) da allergeni inalanti (pollini, acari della polvere, epiteli animali e muffe) e allergia al veleno di insetti.


Leggi anche: Allergia al Nichel: cause e rimedi

Come funziona

VACCINO

L’immunoterapia con allergeni viene somministrata in due fasi:

1. Una fase di induzione con incremento progressivo della dose giornaliera fino al raggiungimento della dose di mantenimento.

2. Una fase di mantenimento con la ripetizione della dose raggiunta secondo lo schema terapeutico definito dal medico.

Riguardo alla SLIT, esistono due protocolli di trattamento:

  • pre-costagionale per allergeni stagionali (per esempio, graminacee, betulla,ambrosia, cipresso, olivo…) in cui la SLIT viene iniziata prima della stagione pollinica e continuata fino alla fine della stagione;
  • perenne per allergeni perenni (acaro della polvere, parietaria…) in cui la SLIT può essere iniziata in qualsiasi momento dell’anno e continuata per tutto l’anno.

La durata ottimale del trattamento mediante immunoterapia è compresa tra i 3 e i 5 anni. L’immunoterapia con allergeni è in grado di trattare non solo i sintomi, ma anche la causa dell’allergia.

Agendo direttamente alla base della patologia, l’immunoterapia garantisce al paziente di star bene anche dopo la sua sospensione.

Tale prolungamento del beneficio clinico è detto effetto a lungo termine o effetto long-lasting. È stato dimostrato che un ciclo di immunoterapia produce un effetto longlasting da 2 a 6 anni.


Vito Girelli
Laurea Magistrale in Comunicazione pubblica, digitale e d'impresa
Esperto in: Benessere e Lifestyle
Suggerisci una modifica