Ultherapy: cos’è e come funziona

Con la consulenza del dottor Matteo Tretti Clementoni, specialista in chirurgia plastica ricostruttiva; vediamo quali sono le tecniche che possono essere utilizzate per ringiovanire il viso senza utilizzare il bisturi.

Hands of doctor examining womans face for cosmetic treatment at clinic

Si chiama Ultherapy ed è l’unico intervento non chirurgico approvato dalla FDA (Food and Drug Administration), il severo organo di controllo statunitense in materia di farmaci e alimentazione, che annovera tra i suoi adepti celeb del calibro di Courtney Cox e Jennifer Aniston.

Vediamo insieme in cosa consiste questa fantastica tecnica.

Come ringiovanire il viso senza bisturi

Woman holding hands near her face

“Il protocollo si avvale di un’apparecchiatura ad ultrasuoni che, colpendo i tessuti, generano calore in grado di stimolare la produzione di fibre di collagene, le proteine della cute responsabili della sua tonicità e compattezza”, spiega il dottor Matteo Tretti Clementoni, chirurgo plastico, “la grossa differenza rispetto ad altri macchinari è che questi ultrasuoni – onde sonore ad alta frequenza -, sono micro-focalizzati, cioè si concentrano in un unico punto deciso dal medico durante la seduta, seguendo il medesimo principio di azione di una lente di ingrandimento”.

Così facendo, gli ultrasuoni possono penetrare in profondità, raggiungendo le fasce muscolari del viso. Non si tratta dunque di tirare la pelle, ma di contrarre verso l’alto le strutture profonde della zona sulla quale si decide di intervenire.