Trucco permanente: vantaggi e costo

Arianna Preciballe
  • Esperta di: Diete e cura degli inestetismi

Sopracciglia irregolari, contorno labbra poco definito, sguardo appesantito dall’età. Ma anche il desiderio di avere sempre un aspetto ben curato, anche di prima mattina o quando non c’è tempo per truccarsi. Questi sono i motivi più frequenti che portano alla decisione di ricorrere a quello che si chiama “tatuaggio estetico”.

Schermata 2021-02-08 alle 15.30.16

“Il successo crescente che il trucco permanente ha ottenuto in tutti questi anni (è in Italia da 25 anni) è dato dal fatto che i vantaggi sono assolutamente maggiori rispetto agli svantaggi”

dice Brigida Stomaci, esperta di questa tecnica a Milano.

Una base perfetta

Schermata 2021-02-08 alle 15.30.52

Avere un disegno tatuato da un bravo professionista vuol dire avere i lineamenti più armonici, più naturali. Non tutti sanno truccarsi bene, quindi non riescono a valorizzare al massimo la propria immagine. Una brava estetista-truccatrice può invece suggerire il trucco ideale e, tatuandolo, previene gli errori della cliente.

Uno dei più “classici” per esempio è quello di depilarsi le sopracciglia, rovinando quello che la natura aveva fatto ad arte e ricreando forme improbabili che imbruttiscono l’espressione facciale.

Avere una traccia tatuata, invece, permette di riuscire a strappare solo i peli in eccesso e mantenere così la giusta linea.

“Alcune clienti, abituate a spendere molto in prodotti da trucco, mi hanno testimoniato che, dopo il trucco permanente, si sono rese conto di aver risparmiato sull’acquisto dei prodotti make-up…

In fondo, non hanno rinunciato a quei prodotti essenziali che le fanno belle ma semplicemente allo spreco, a quei prodotti che si comprano per insicurezza e che poi non si usano mai”.

dice ancora Stomaci.

Trucco permanente: quanto costa?

Un trattamento eseguito da un bravo professionista con esperienza non può costare meno di 350/400 euro, considerando il costo dei materiali, dell’attrezzatura e della manutenzione attenta dell’ambiente di lavoro.

Se poi si considera il costante aggiornamento (1/2 corsi all’anno) e l’esperienza maturata, è naturale che il costo lieviti.

I vantaggi di un trucco permanente

Schermata 2021-02-08 alle 15.32.36

Unodei vantaggi più evidenti è la comodità di non truccarsi tutti i giorni.

“A richiederlo sono in genere donne che vogliono avere sempre una traccia che faciliti l’operazione quotidiana

spiega Brigida Stomaci. Altre volte sono donne che hanno qualche difetto che devono correggere – come chi non ha sopracciglia e deve ridisegnarsele tutti i giorni.

A parte il tempo e l’impegno al mattino, il problema si pone anche durante la giornata, perché con il caldo, il sudore o con un gesto della mano si può cancellare il trucco e questo fa vivere la persona in uno stato di costante attenzione.

La stessa cosa vale per chi si ridisegna le labbra, ogni volta che mangia o che bacia… il disegno va via! Il trucco permanente fa sentire sempre in ordine e dà più sicurezza. Permette di rilassarsi e di non preoccuparsi della tenuta dei cosmetici.

Vantaggia anche per le allergie

Schermata 2021-02-08 alle 15.34.35

Chi soffre di allergia ai prodotti come l’eye-liner, il mascara o gli ombretti con il tatuaggio estetico ha risolto il suo problema: una volta ridisegnata e tatuata la rima palpebrale, l’occhio riprende espressione senza dover ricorrere all’applicazione quotidiana dei cosmetici.

Come scegliere il centro

Eseguire il trucco permanente non è una pratica semplice e necessita di molte conoscenze ed esperienza.

“Bisogna assicurarsi che l’operatore sia un estetista qualificato (dopo 3 anni di scuola) e abbia frequentato un corso di specializzazione. Non tutti i corsi purtroppo prevedono una preparazione adeguata: si dovrebbe conoscere la storia della bellezza dei popoli nell’arte e nella moda per avere una visione completa e allargata del concetto di bellezza. L’operatore dovrebbe avere anche un po’ di pratica nel disegno e nella conoscenza dei colori“.

suggerisce Brigida Stomaci. Il centro e il tecnico che offrono questo servizio devono essere attrezzati e garantire il massimo dell’igiene e della qualità dei prodotti usati.

“Le Asl effettuano continuamente controlli nei centri estetici quindi, quando vi rivolgete a un operatore, verificate che lavori in un centro con tutte le autorizzazioni, non fidatevi di chi lavora a domicilio del cliente, sono abusivi e non offrono nessuna garanzia.

Prendete un appuntamento presso il centro estetico per chiedere informazioni, guardatevi intorno precarie se l’ambiente è pulito e vi rassicura, prendete visione di foto o attestati che riconoscano le qualifiche dell’operatore, fatevi fare una prova con le matite per comprendere se la proposta di trucco vi piace, non fatevi condizionare dalla possibilità di risparmio: potrebbe rivelarsi un errore con un conseguente danno irreparabile.

Non fidatevi solo delle pubblicità, toccate con mano e, solo dopo un attento confronto tra più offerte, scegliete quella che vi convince di più“.

Igiene innanzitutto

Schermata 2021-02-08 alle 15.39.34

“Aghi e accessori devono tutti essere monouso, quello che non si può gettare si sterilizza in autoclave dopo un’attenta pulizia (per esempio le pinzette sopracciglia), quello che non può andare in autoclave (per esempio la macchina o il piano di lavoro) deve essere rivestito da pellicola che poi si getta dopo l’uso in contenitori appositi. L’operatore serio lavora con camice, guanti monouso e mascherina. I guanti devono toccare solo il campo di lavoro, altrimenti vanno cambiati ogni volta, servono a proteggere l’operatore ma anche il cliente dalle infezioni”.

Il trattamento non è molto doloroso, ma chi ha la pelle particolarmente sensibile può applicare una crema anestetica. Il tempo impiegato in media per un tatuaggio estetico è un’ora, un’ora e mezza circa. Ma la maggior parte del tempo è usata per definire bene cosa si farà, come si procederà e per spiegare il tutto alla cliente.

Si procede soltanto se la cliente è davvero convinta. Prima si crea un effetto naturale, poi in un secondo tempo si rende il disegno più visibile.

Se c’è un ripensamento, è sufficiente non ritoccarlo ulteriormente e il tatuaggio svanisce in alcuni mesi. Successivamente, per una settimana dopo il trattamento sono sconsigliati prodotti esfolianti. Poi è buona cosa mantenere la pelle ben idratata. E per un paio di settimane è necessario non esporsi al sole.