Pelle: meglio la doccia o il bagno?

Meglio lo doccia o il bagno? Questo è il dilemma che attanaglia tantissime persone; vediamo insieme quale tra le due è meglio per salvaguardare la propria pelle.

woman-washing-hair-shower

La doccia è meglio del bagno, almeno per salvaguardare il tono della pelle. Soprattutto se l’acqua è tiepida o fresca. Le coraggiose ci guadagnano in bellezza!

Usare uno scrub (o un panno esfoliante, come quello nuovissimo di Assiamedica) una volta la settimana, è un ottimo metodo per mantenere la pelle levigata. Meglio non usare le spugne classiche perché diventano facilmente nidi di batteri; i guanti di crine sono invece troppo aggressivi.

Gomiti, piedi e ginocchia meritano particolare cura per mantenerli sempre morbidi: oltre all’esfoliazione, si può usare una crema rigenerante a base di alfaidrossiacidi.

Per i piedi, è fantastico un impacco con una crema ricca (tipo la classica Nivea, o il burro di karité puro de L’Occitane) da tenere per tutta la notte, proteggendo i piedi con calzini in cotone.

Curare la pelle dopo la doccia

cream-4713579_1920 (1)

Dopo la doccia è buona regola applicare sempre un latte o una crema idratante, da applicare quando la pelle è ancora leggermente umida.

Idratare l’epidermide non serve soltanto a mantenerla morbida, ma anche a prevenire smagliature e perdita di elasticità cutanea.
Ricordatelo, anche se sei giovane, non è mai troppo presto per iniziare!