Manicure: tendenze, consigli e come non rovinarla

Con la consulenza di Maria Antonietta Norini, di Pronails – Milano, onicotecnica e formatrice (www.pronails.it); scopriamo insieme tutti i segreti per avere una manicure perfetta; vediamo anche tutte le tendenze del momento. 

healthy-beautiful-manicure-flowers-polish

Come accessori per vere fashion victim, le unghie sono il complemento indispensabile per dare carattere e un’impronta originale ai nostri look. La prima regola da seguire è lasciarsi ispirare dalla propria indole; per scegliere la forma e la nuance più adatta alla personalità di ciascuna.

E poi, via libera al colore, il protagonista indiscusso dell’estate.

Manicure: cosa fare prima della posa

healthy-beautiful-manicure-manicurist-with-file

Manicure non è sinonimo solo di smalti decisi e vitaminici. Lo step imprescindibile è prendersi cura a 360 gradi del benessere e della salute delle nostre unghie. Antonietta Norini spiega:

“Per accorciarle o dare loro la forma desiderata meglio utilizzare una lima sottile, possibilmente di cartone, perché è più igienica, da impugnare tenendola diritta. Quelle in ferro sono abolite già da un po’ di anni. Il tronchesino è dedicato solo alle unghie molto dure, spesse, cheratinose, oppure a quelle dei piedi. Inoltre, questo strumento, asportando anche le pellicine, può infiammare l’area trattata. Le cuticole, invece, non si devono mai tagliare, in quanto sono la protezione della matrice madre dell’unghia”.

Il segreto è spingerle indietro con apposite penne per cuticole, contenenti vitamine A ed E, ed oli essenziali, che nutrono il bordo ed evitano secchezza e desquamazione, come l’olio di baobab ricco di antiossidanti e proprietà rigeneranti, rosmarino, alloro (antibatterico e antifungino), macadamia, limone (rinfrescante e rinvigorente della pelle), così come semi di lychee che agiscono da scrub.

Color & glam per unghie

nail-tech-filing-nails-with-nail-file-professional-manicure-tools

Per quanto riguarda lo shape, continua l’esperta:

“Stanno tornando alla ribalta le silhouette ovale e a mandorla, in stile dive Anni Cinquanta. Mentre sul fronte tonalità, diamo spazio a tutta la cartella colore: rosso geranio, tiffany, fucsia, giallo, verde, blu mare, corallo e salmone, che sono poi le sfumature di punta presentate in passerella”.

E proprio come moda docet, è rigorosamente abolito il coordinato, sia per il pendant mani e piedi, sia sulle dita di una sola mano, come sfoggiato dalla conduttrice Barbara D’Urso, che ama laccare l’anulare in uno shade differente rispetto alle altre dita.

Resiste l’intramontabile french, nonostante stia cedendo il passo ad associazioni cromatiche inedite. Semaforo verde per il nero, anche nei mesi più hot dell’anno, ma indossato in versione dark. La nail art segna una battuta di arresto. Antonietta poi conclude spiegando:

“Oggi, le donne, scelgono la sobrietà e preferiscono avere mani ordinate, con unghie dall’effetto lucido e a specchio, oppure un elegante bicolore sfumato ton surt ton o a contrasto, magari con un unico piccolo decoro, anziché il florilegio di fiori che andava per la maggiore fino a qualche anno fa”.

Come non rovinare le unghie dopo la manicure

nails-865121_1920

Anche a casa, ci sono semplici ma fondamentali fasi da seguire per evitare di danneggiare, macchiare e rovinare la nostra seduta home made.

Oltre a prendersi cura della pelle delle mani con esfoliazione settimanale e idratazione quotidiana con prodotti ad hoc, prima di applicare lo smalto, è essenziale procedere con una base trasparente e concludere con un top coat, che protegge il colore e riduce il rischio “sbeccature”.

Un occhio di riguardo per la rimozione: evitare i solventi che contengono acetone, troppo aggressivi per la matrice ungueale.