Makeup, con l’Armocromia ecco come sembrare più giovani con i colori giusti

L’armocromia è una tecnica di analisi del colore che gioca un ruolo fondamentale nel make-up e nel modo in cui possiamo utilizzare i colori per migliorare il nostro aspetto.

Armocromia

Questa metodologia non è una novità nel mondo della bellezza; infatti, la sua origine risale agli anni Ottanta grazie agli sforzi di Carole Jackson, una stilista e consulente di immagine statunitense. Jackson ha descritto in dettaglio questa teoria nel suo libro “Color Me Beautiful”.

Anche Suzanne Caygill, un’altra consulente di immagine, ha contribuito a sviluppare e diffondere il concetto attraverso il suo libro “Color: The Essence of You”.

Armocromia nel Make-up

L’armocromia ha un impatto significativo sul nostro aspetto per vari motivi:

  1. Miglioramento della Salute Visiva del Viso: L’uso corretto dei colori nel make-up può trasformare l’aspetto di una persona, rendendo il viso più sano e visivamente più tonico. Questo è possibile attraverso un’attenta selezione di cromie, luci e ombre.
  2. Correzione delle Imperfezioni: Tramite l’armocromia, è possibile correggere visivamente le imperfezioni e mascherare i segni dell’invecchiamento. Questo approccio aiuta a celare l’appesantimento causato dall’età e ad accentuare la bellezza naturale.
  3. Scelta delle Tonalità: Identificare la “stagione” di appartenenza di una persona consente di selezionare le tonalità più adatte, migliorando l’armonia visiva e l’estetica complessiva. Le quattro stagioni dell’armocromia – Primavera, Estate, Autunno e Inverno – offrono una gamma specifica di colori che si adattano meglio alle caratteristiche individuali.

Quali sono le nostre stagioni e i colori da usare in base all’Armocromia

colori e trucco con Armocromia

Per determinare la propria “stagione” di colori, ideale per il makeup e lo stile, è essenziale valutare quattro fattori chiave relativi alla pelle:

  1. Sottotono (temperatura): Il colore di base sotto la superficie della pelle.
  2. Valore (luminosità): Quanto è chiara o scura la pelle.
  3. Intensità: La vividezza o la saturazione del colore della pelle.
  4. Contrasto: Il rapporto cromatico tra il colore della pelle, degli occhi e dei capelli.

La combinazione di questi fattori determina la “stagione” a cui si appartiene, che si divide in:

  • Primavera: Sottotono caldo, valore chiaro, intensità e contrasto alti.
  • Autunno: Sottotono caldo, valore scuro, intensità e contrasto bassi.
  • Estate: Sottotono freddo, valore chiaro, intensità e contrasto bassi.
  • Inverno: Sottotono freddo, valore scuro, intensità e contrasto alti.

Ulteriori suddivisioni per equilibrio o predominanza di uno dei fattori:

  • Primavera: Light, Warm, Bright
  • Estate: Light, Cool, Soft
  • Autunno: Deep, Warm, Soft
  • Inverno: Deep, Cool, Bright

La comprensione di questi elementi facilita la scelta della palette di colori ideale per il makeup, assicurando che i colori scelti complementino naturalmente le caratteristiche individuali.