Lozioni doposole: come idratare naturalmente la pelle

-
21/02/2021

Con la consulenza della dott.ssa Ilaria Chionetti Pininfarina, giornalista, naturopata; consulente in Nutrizione e Comportamento alimentare, scopriamo alcune lozioni doposole naturali, come l’aloe vera, e l’iperico.

aloe-vera-fresh-leaves-with-slices-gel-wooden-spoon-aloe-vera-is-natural-herb-use-beauty


Con l’arrivo dell’estate, la pelle è maggiormente stressata ed è quindi utile prepararla per un’abbronzatura perfetta. I raggi UV possono essere molto pericolosi e, per evitare gli effetti negativi del sole quali eritemi, scottature, macchie e invecchiamento precoce, è fondamentale proteggersi.

Soprattutto dopo una giornata di sole è molto importante lasciare riposare la pelle per almeno 24 ore prima di esporla nuovamente. Una lozione doposole fatta di ingredienti naturali, fornisce alla pelle più componenti nutritivi delle lozioni che si trovano in commercio. Importantissimo quindi scegliere consapevolmente cosa acquistare, per far sì che la nostra pelle possa difendersi dagli ingredienti nocivi e dai raggi UV.


Leggi anche: Come difendere la pelle in inverno: prevenzione dal freddo, dal vento e dalla neve

Idratare e proteggere con l’aloe vera

cream-3981206_1920

La prima regola è idratare il nostro corpo, sia internamente che esternamente; l’acqua è fondamentale per il nostro organismo, reidrata la pelle rendendola più sana e giovane. Poi è di fondamentale importanza trattare la pelle, dopo un’esposizione solare, con creme idratanti e rimedi naturali per consentirle di rimanere elastica e abbronzata.

Per evitare che la pelle risulti secca, arrossata, irritata, si può utilizzare una crema all’aloe vera, che per quanto mi riguarda considero un super rimedio erboristico, in quanto ha un effetto rinfrescante e idratante. Il suo profumo è gradevole, al tatto risulta leggera e setosa, lascia la pelle luminosa e si assorbe velocemente senza ungere.

L’aloe vera è considerata un’eccellente doposole; ottima sulle labbra e sulle pelli molto chiare. Si può usare anche in caso di scottature, applicandola in piccole dosi direttamente sulla parte da trattare, assorbe molto rapidamente dando sollievo alla pelle arrossata.

Questa meravigliosa crema si può applicare due volte al giorno e, per un migliore assorbimento la consiglio dopo la doccia con la pelle ancora umida e prima di andare a dormire.

L’iperico? Dopo!

groblumiges-st-johns-wort-5283846_1920

Un altro rimedio estremamente efficace è l’unguento all’iperico, eccellente doposole, lenitivo, antinfiammatorio, antisettico e cicatrizzante. Ottimo coadiuvante contro le scottature, ustioni ed eritemi solari.

Ma non va mai usato prima di un’esposizione solare, perché ha un effetto fotosensibilizzante. L’iperico è molto ricco di principi attivi come flavonoidi, tannini, terpeni, ipercina, acido clorogenico e acido caffeico.


Potrebbe interessarti: Come cancellare i segni del tempo sulla pelle

L’olio di iperico è un ottimo antirughe, tamponando qualche goccia sulla pelle si può ottenere un fantastico effetto anti età. Infine, ha anche importanti proprietà antisettiche, anticongestionanti, e contro distorsioni e reumatismi.


Anna Vitale
  • Laureata in Scienze della Comunicazione digitale e d’impresa
  • Wellness coach
Suggerisci una modifica