Ginnastica facciale: esercizi anti-età contro le rughe

Con la consulenza della dottoressa Joanna Hakimova, Biologa, specialista in bioestetica e cure naturali, VIP facialist, autrice di 3 best-sellers (“Self-lifting. Come cancellare le rughe da soli”; “300 e più rimedi naturali per ringiovanire viso e corpo”; “Self lifting per Lui”) sulla cura della pelle vediamo quali sono gli esercizi per combattere le rughe.

charming-relaxed-gentle-young-woman-making-cosmetological-procedure-applying-facial-cream-face-with-fingers-smiling-broadly-feeling-perfect-taking-care-skin

Chissà perché al primo cedimento di un qualsiasi muscolo del corpo, non sia mai il lato B, ci catapultiamo in palestra o comunque prendiamo atto della necessità d’intensificare l’attività fisica, da questo momento in poi la nostra principale missione di vita. Quando, però, la caduta interessa il viso, che sia “una” palpebra (fateci caso: ce n’è sempre una più giù dell’altra), gli zigomi o le cosiddette “virgole” ai lati della bocca, la soluzione per tutte noi è unica, e soltanto una: ricorrere al chirurgo estetico.

Illuse di poter risolvere il problema con filler, lifting, botulino e quant’altro, in realtà quando scendono gli zigomi e l’ovale “perde” la definizione dei suoi contorni,


Leggi anche: Ginnastica facciale: esercizi per la cura del viso

“farsi iniettare qualche sostanza rimpolpante o ricorrere al “taglia&cuci” della chirurgia può temporaneamente migliorare l’aspetto estetico, se tutto va bene, ma non restituisce il tono muscolare – mette in guardia la dottoressa Joanna Hakimova -. Solamente gli esercizi fisici possono ridare turgore al volto. E i muscoli del viso si allenano benissimo, proprio come quelli del corpo”.

E si evitano tanti rischi…

Un rimedio anti-età naturale a costo zero!

young-woman-doing-face-building-facial-gymnastics-self-massage-rejuvenating-exercises_183314-1679

Spostare indietro le lancette dell’orologio biologico della pelle senza ricorrere a metodi invasivi: è questo lo scopo della ginnastica facciale ideata dalla beauty trainer per  combattere l’invecchiamento rispettando l’armonia del proprio viso. Finalità “non sempre garantita dalle altre pratiche estetiche… – sottolinea l’esperta -. Per ottenere un viso fresco e con mimica naturale non c’è altro modo”. L’approccio richiede impegno, e oltre ad offrire la massima efficacia e sicurezza presenta un ulteriore grande vantaggio essere economico!

Il metodo “self lifting”

In pratica si tratta di semplici esercizi anti-età in grado di sostenere “l’impalcatura” della nostra pelle: il segreto di giovinezza è, infatti, proprio in quei 50 e più distretti muscolari allocati sul nostro viso che, mantenuti tonici ed elastici, oppongono tenace resistenza alla fisiologica lassità dei tessuti, levigandoli, e allontanando così dal volto lo spettro delle rughe.

Il “self lifting” (che dà il nome a un’utile App dimostrativa, disponibile per dispositivi Apple) prevede esercizi per le differenti zone del viso e del collo, ognuno mirato a risolvere una specifica esigenza.

In  altre parole, che l’obiettivo sia migliorare il doppio mento, oppure rinvigorire un collo flaccido, liberarsi di un’infinita serie di rughe (naso-labiali, glabellari, della fronte, zampe di gallina etc.) o anche ritirare su palpebre cadenti e zigomi afflosciati, ogni esercizio dovrà concentrarsi sul distretto interessato dalla problematica.


Potrebbe interessarti: Ginnastica facciale: cos’è e come funziona?

Chi può farli? Tutte dobbiamo aver cura del nostro capitale di bellezza e tutte possiamo migliorare la sua condizione di partenza, nessun limite di età. Intervenendo per tempo, aiuteremo la struttura del viso a mantenersi tonica, ritardando sulla pelle i segni del tempo ed evitando di ritrovarci nella condizione di fare un grande “tagliando”.