Foulard e turbanti glamour per chemioterapia

Il turbante può essere un ottimo alleato per rinnovare e ridefinire il proprio look. Questo particolare copricapo, però, può essere sfruttato anche dalle donne che, per colpa delle cure oncologiche hanno perso i capelli!

how-to-wear-a-headscarf-main-image-1160×720

Stanca del solito look? La risposta fashion alla voglia di vedersi “diverse” arriva con una linea attualissima di copricapi che, dopo aver fatto timidamente capolino la scorsa estate sulle più famose passerelle, ormai sono diventati un vero must have.

Superate le prime reticenze, purtroppo la prima associazione è con la più temuta delle malattie, i turbanti infatti sono stati consacrati accessori di grande tendenza da stilisti e couturier.

A noi, così, non rimane che farne un evergreen del nostro guardaroba, capace come pochi altri di dare un tocco in più a qualsiasi mise e in qualunque occasione, dall’ufficio ad una serata elegante! 


Leggi anche: Digiuno prima della chemioterapia: più efficace o pericoloso?

Vogliamo parlare poi della praticità? Si mette in un attimo e appena indossato siete porte per uscire di casa. Insomma, è un accessorio che non solo rende subito più stilose ma fa sentire trendy anche in quei momenti in cui non si può dire di essere in perfetta forma.

Il valore aggiunto: sicurezza e affidabilità

maxresdefault

A lanciare il nuovo trend, però, ha contribuito anche Farcaphair, importantissima realtà nella vendita di parrucche online e sistemi anti-calvizie (protesi tricologiche, impianti capillari, extension etc.).

L’offerta sul portale è ampliata anche con un campionario infinito di stoffe e colori per dare vita a una collezione super femminile, all’insegna della versatilità: i Turbanti Aurora.

Il turbante, infatti, si è guadagnato velocemente la fiducia di tutte le donne, anche di quante combattono giornalmente gli effetti collaterali delle terapie oncologiche. Inoltre quello del suddetto sito è realizzato in Europa, nel rispetto di alti standard di qualità.

La collezione, poi, è garantita da certificazione internazionale Oeko-Tex® Standard 100, che attesta l’assenza di sostanze nocive per la salute, oltre ad essere classificata come dispositivo medico e quindi sottoposta a tutti quei controlli che ne tutelano sicurezza e affidabilità.

Hai già deciso quale sarà il tuo?


Arianna Preciballe
  • Laureata in Fashion Design
  • Esperta di: Diete e cura degli inestetismi
  • Appassionata di Gossip e Tv
Suggerisci una modifica