Chirurgia estetica: cos’è la blefaroplastica

Negli ultimi anni sempre più italiani hanno deciso di ricorrere alla chirurgia estetica per migliorare alcuni aspetti del proprio corpo. In particolare una delle parti più ritoccate è il viso; vediamo insieme alcuni degli interventi più frequenti.

doctor-examining-female-patients-face-cosmetic-treatment

Agli italiani potete chiedergli di pagare più tasse in tempo di crisi, di sottoporsi a sondaggi per aggiornare il paniere o di mettersi a dieta per risultare più performanti. Ma non pensate neppure un momento di togliergli il piacere di un ritocco.

Negli ultimi anni la richiesta di interventi mini-invasivi è cresciuta del 120%. Che, in tempo di recessione economica, non è male. Particolarmente gettonati da avvocati, commercianti e giornalisti, vanno a gonfie vele soprattutto gli interventi al viso, dove la blefaroplastica è l’operazione che va per la maggiore.

Cos’è la blefaroplastica?

“È un intervento chirurgico che consente di rimuovere dalle palpebre (superi o inferiori), la cute in eccesso o le borse sotto gli occhi. Col passare del tempo, l’occhio assume un aspetto stanco, meno lucente, meno vivo e vivace e quindi si sceglie questo tipo di operazione, con l’obiettivo di dare una nuova vitalità all’occhio”.

Hands of doctor examining womans face for cosmetic treatment at clinic

A chi è indicata?

“Consigliata a chi ha un’età maggiore dei 40 anni, che inizia ad avere la palpebra detta “calante”, è indicata sia agli uomini che alle donne. Indolore, è comunque un intervento e per questo dev’essere eseguito in sala operatoria. Diffidando di chi lo propone in studio. Da fare in anestesia totale o con leggera sedazione a seconda del paziente, l’intervento consiste nell’asportare la cute in eccesso e, nel caso di borse palpebrali, anche del grasso sottocutaneo. Chi teme le cicatrici stia può dormire sonni tranquilli: i segni sono praticamente invisibili, perché la cicatrice superiore non si nota quando l’occhio è aperto, mentre quella inferiore, essendo molto vicina alle ciglia, è nascosta”.

A chi viene sconsigliata?

“In linea di massima a nessuno, anche se è sempre obbligatorio sottoporsi a una visita preoperatoria, lasciando al chirurgo l’effettiva indicazione. C’è comunque da dire che la blefaroplastica è al secondo posto nella classifica degli interventi più richiesti dagli uomini: il primo? È il naso. Invece per la donna è al quarto posto, venendo dopo l’aumento del seno, naso e liposuzione”.