Cellulite: 5 curiosità e miti da sfatare

La cellulite è uno dei inestetismi cutaneo più odiati dalle donne: un vero incubo che convince milioni di noi ad affrontare diete e trattamenti per eliminarla. Oggi vogliamo sfatare 5 miti e scoprire alcune curiosità sulla “terribile” cellulite

Women Show off the belly after birth. Stretch Marks on white bac

In Italia sono 20 milioni le donne che hanno a che fare con la cellulite, e altrettante credono di averla. Non sempre, però, le convinzioni su questo inestetismo e sui modi per combatterlo sono corrette.
Ecco le “chicche” anticellulite presentate dal dottor Antonio Stamegna, Presidente della Società Italiana di Endocrinologia Estetica.

Non solo grasso

Yoga female cooking homemade salad

L’errore più diffuso è pensare che la cellulite sia dovuta esclusivamente all’accumulo di grasso. L’inestetismo, invece, può comparire anche se si ha ritenzione di liquidi e/o rilassamento muscolare. A seconda della componente che prevale, i trattamenti cambiano (per esempio, se hai ritenzione di liquidi, possono bastare dieta e movimento) e per questo è importante capire di quale tipo di inestetismo soffri, magari con l’aiuto di un endocrinologo estetico, una nuova figura che analizza il problema sotto tutti gli aspetti.

Ipotiroidismo

Sei magra ma il grasso si accumula tutto su gambe e cosce? Potresti avere la tiroide che funziona meno di quanto dovrebbe. Attenzione, però, perché l’ipotiroidismo può essere così lieve da alterare solo leggermente i valori degli esami. In questi casi ai tessuti periferici, come gambe e cosce, arrivano pochi ormoni tiroidei, che bruciano i grassi. Il risultato è un accumulo di buccia d’arancia proprio lì. La soluzione? Una dieta cronobiologica e una crema a base di una sostanza simile agli ormoni tiroidei, che agisce localmente e che deve essere prescritta dal medico.

No alle diete restrittive

Female leg stepping on weigh scales with measuring tape, pink du

Secondo una ricerca dell’Università del North Carolina (USA), il 53% delle donne normopeso è comunque a dieta, e il 16% segue diete da 1000 calorie al giorno, cioè troppo restrittive. Queste diete non servono a eliminare la cellulite, perché fanno perdere massa magra (cioè muscoli) svuotando il seno e il viso, ma non eliminano i cuscinetti su gambe e glutei.

Dieta cronobiologica

Per limitare i cuscinetti devi imparare a mangiare a seconda delle ore del giorno. La regola più importante èfare una buona colazione (a base di latte o yogurt magri e fette biscottate), un pranzo abbondante (a base di pasta o riso, con frutta e verdura) e una cena light (a base di minestre e pesce o carni magre).

In particolare evita gli eccessi dopo le 17, perché dopo quest’ora l’organismo brucia meno calorie e rischi di accumulare grassi. Prima di metterti a dieta cerca di favorire la circolazione locale con creme e integratori a base di sostanza attivanti (per esempio derivati della vite rossa, centella ecc.). La carenza di ossigeno dovuta a una cattiva circolazione locale riduce la capacità di bruciare i grassi che si accumulano su gambe e glutei.

Dieta di recupero

Dieta

Se qualche volta trasgredisci, e ti concedi cibi ricchi di sale e grassi, non ti preoccupare. Per recuperare basta seguire una dieta purificante per un paio di giorni. A colazione concediti un caffè e un frutto. Fai due spuntini al giorno con frullati o macedonia. A pranzo opta per il riso con verdure e a cena preferisci il pesce, cotto al vapore, alla griglia, al cartoccio o al forno.