Capelli: quale colore scegliere?

Con la collaborazione di Roberto Carminati per Kemon, hair stylist e curatore d’immagine di star italiane e internazionali; vediamo quale tonalità di rosso scegliere a seconda della nostra base, per regalare nuova luce al nostro viso.

picture-of-attractive-21-year-old-caucasian-female-model-with-shiny-red-hair-and-natural-make-up-sitting-on-bed-covering-body-with-white-blanket-staring-with-mysterious-expression

E allora, se questo colore può diventare un’efficace arma di seduzione, perché non tentare iniziando magari a modificare il colore dei nostri capelli?

“Le donne dalla chioma rossa colpiscono e non passano inosservate”, dice l’hair stylist Roberto Carminati, che in questo articolo ci regala una mini guida “fai da te” su come cambiare look e avere magnifici riflessi ramati senza danneggiare i capelli.

“E poi, visto che solo il 5% dei bambini nasce con i capelli di questo colore e, secondo una recente ricerca inglese, le rosse sono a rischio estinzione, diamo via libera alla fantasia, tingiamo le nostre chiome e facciamole diventare ramate. Perché il rosso, se è ben fatto e azzeccato, dona moltissimo al viso e regala un aspetto glamour”.


Leggi anche: Smalto: quale colore scegliere per l’estate

Il tono va scelto in base alla propria gradazione di base. Di seguito i consigli per non sbagliare.

Per i capelli biondo chiaro e scuro 

slim-interested-ginger-woman-posing-near-white-wall-portrait-if-stunning-red-haired-female-model

In questo caso il rosso va usato con cautela perché i capelli chiari prendono il colore più facilmente rispetto a quelli scuri. Più sono chiari, più è adatto un rosso ramato, che è sicuramente il colore che dona maggiormente.

Prima di procedere alla tinta, è consigliato fare alcune prove dal parrucchiere di fiducia con uno shampoo colorante fino a che sarete sicure di aver trovato la tonalità giusta e che più si addice alla vostra carnagione.

Per i capelli biondo scuro invece via libera a tutte le tonalità del rosso: ciliegia, Borgogna, rosso intenso, melanzana. Ma vanno benissimo anche il rame e lo zafferano.

Per i capelli scuri

perky-girl-musses-up-curly-hair-with-funny-facial-expression-shot-of-woman-with-red-lips-on-blue-space

I capelli scuri spesso richiedono un trattamento schiarente prima della colorazione, quindi sarebbe opportuno rivolgersi al parrucchiere di fiducia o comunque a un professionista del settore.

Vanno bene i toni del ciliegia scuro o di un vino rubino intenso (straordinaria la nuance del vino rosso siciliano Nero D’Avola) che regalano riflessi delicati. Invece della tinta, è preferibile puntare sui colpi di luce o su un riflessante leggermente ramato.

Mentre invece per i capelli castani, sono consigliati il rosso intenso, le varie nuance del mogano, prugna, ciliegia scuro. Meglio non osare con i toni troppo chiari.


Anna Vitale
  • Laureata in Scienze della Comunicazione digitale e d’impresa
  • Wellness coach
Suggerisci una modifica