Capelli: Come averli sani e curati?

-
08/04/2021

Con la consulenza di Giuseppe Scaramuzzo, direttore artistico di Barex scopriamo come prenderci cura dei propri capelli durante l’estate. Nella bella stagione infatti, bisogno prestare ancora più attenzione al benessere della nostra chioma.

brunette-girl-taking-care-of-her-hair


La stagione estiva è senz’altro uno dei periodi in cui occorre prendersi maggiormente cura dei capelli. Il sole, il calore, la sabbia, la salsedine, il cloro e i lavaggi più frequenti, contribuiscono a debilitarli e sfibrarli, facendo perdere volume, lucentezza e vigore.

L’esposizione a questi elementi, infatti, altera lo strato della cuticola (che dovrebbe invece essere liscio),e così i capelli diventano secchi, ruvidi e più fragili. Per scongiurare il pericolo di dover ricorrere, a fine estate, a tagli e soluzione drastiche, è bene adottare semplici accorgimenti che servono a proteggere i capelli, evitando di comprometterne la struttura.

Ad esempio, può risultare utile ripararli dal sole con un cappello(capace di schermare fino al 40% dei raggi solari) o, in alternativa, raccoglierli in modo da esporli il meno possibile al sole, così come è consigliabile eliminare subito la salsedine che porta alla formazione di cristalli di sale che attirano i raggi del sole danneggiando ulteriormente; per una chioma morbida e splendente, dunque, è fondamentale anche un’accurata detersione con prodotti molto delicati che rispettino il film idrolipidico del cuoio capelluto e riequilibrino il PH acido dei capelli.


Leggi anche: Bambini sani: la giusta dieta per crescere sani

Il solare adatto

beach-1835452_1920

La regola numero uno per impedire che i capelli si sciupino, resta sempre spruzzare sulla chioma una protezione solare specifica; arricchita di agenti idratanti, è in grado di schermare i raggi UV e di isolare la fibra dal contatto con salsedine e cloro, i principali responsabili dell’inaridimento.

Tra le formulazioni esistenti sono da preferire quelle a base di antiossidanti, come licopene, flavonoidi, vitamina C, sostanze che- così come accade per la pelle- hanno effetti protettivi dagli Uva e dagli Uvb anche sul follicolo pilifero, contrastando l’invecchiamento dei capelli causato dal sole.

Le maschere rivitalizzanti

sad-girl-looking-at-her-damaged-hair-isolated-on-white

Si usano dopo la detersione e servono a districare i capelli, reidratarli e renderli morbidi e setosi. Le più efficaci sono quelle a base di germe di grano o olio di argan entrambi molto nutrienti; si applicano sui capelli umidi e si lasciano in posa per almeno 10 minuti.

In caso di doppie punte, può tornare utile tenere il prodotto per mezzora avvolgendo la testa in un asciugamano: la maschera così ha il tempo di penetrare a fondo e riparare i fusti.

Preferire l’hennè alle decolorazioni

woman-984247_1920

Più il capello è trattato, peggio reagisce: i trattamenti chimici a cui viene sottoposto, infatti, portano all’indebolimento della struttura anatomica, rendendo il capello maggiormente vulnerabile all’azione dei raggi solari.


Potrebbe interessarti: Capelli sani: cosa mangiare e come proteggerli

Per evitare che si sfibri e scolori, affidiamoci all’impacco di hennè neutro che ha una duplice funzione: crea una barriera protettiva e valorizza la sfumatura di colore.

Consigli utili

close-up-woman-with-serum-for-hair

È sempre bene lavare i capelli con acqua tiepida, fare l’ultimo risciacquo con acqua fredda, usare pettini e spazzole in legno, basse temperature per il phon ed evitare il più possibile la piastra.

In mancanza di prodotti specifici, possiamo rimediare con ingredienti naturali facilmente reperibili in dispensa: per i capelli secchi procediamo con un impacco a base di olio d’oliva tiepido, distribuiamolo sui capelli e lasciamolo agire per mezzora.

Per i capelli grassi applichiamo dopo lo shampoo il succo di uno o più limoni ( dipende dalla lunghezza) leggermente diluito con acqua tiepida, lasciamo agire per alcuni minuti e poi sciacquiamo abbondantemente.

La salute e la bellezza dei capelli dipendono anche dal benessere dell’organismo: beviamo molta acqua e mangiamo tanta frutta e verdure crude.


Anna Vitale
  • Laureata in Scienze della Comunicazione digitale e d’impresa
  • Wellness coach
Suggerisci una modifica