Bellezza e cura del corpo: anche gli uomini pensano all’estetica

-
16/02/2021

È inutile che neghino: gli uomini stanno davanti allo specchio quanto le donne! Se fino a qualche tempo fa sembravano essere liberi da codici estetici, adesso frequentano sempre più numerosi i luoghi che hanno a che fare con bellezza e cura del corpo.

Schermata 2021-02-08 alle 18.44.57


L’Adamo del nuovo millennio manifesta la propria vanità apertamente, invadendo i domini femminili: non disdegna la beauty farm, va dall’estetista, dalla manicure e perfino dal chirurgo plastico.

La scoperta delle problematiche estetiche da parte dell’uomo non è sfuggita alle case cosmetiche che, oltre alle lamette e ai prodotti per la rasatura, provvedono a creare linee specifiche only for men.

Indagini di mercato rivelano che la popolazione italiana maschile spende più di 250 milioni di euro in cosmetici, va da sé che aziende e grandi marchi della bellezza puntino sempre di più sul metrosexual, neologismo con cui si indica la nuova generazione di uomini eterosessuali e metropolitani curatissimi nell’aspetto.


Leggi anche: A cosa pensano gli uomini? Al sesso ogni due ore, ma anche a molto altro

Come? Promuovendo la nascita di prodotti destinati esclusivamente a lui. Da Vichy a Biotherm, Somatoline, Lancome, Lierac, tutti i brand che prima si rivolgevano solo alle donne, ora hanno le loro linee adatte al pubblico maschile.

Bello come un modello

Schermata 2021-02-08 alle 18.46.51

La pelle degli uomini è più spessa, presenta un densità di collagene superiore, è soggetta a imperfezioni perché più grassa, invecchia più tardi ma in maniera brusca.

È più fragile per via delle continue rasature e ha una maggiore traspirazione. Osservando i differenti segni clinici che la caratterizzano, i laboratori cosmetici hanno condotto studi approfonditi per acquisire maggiori informazioni e soddisfare i bisogni tenendo conto anche dell’età.

Oggi non c’è parte del corpo maschile che non abbia la sua cura. Trattante, rivitalizzante, idratante, snellente: c’è una crema per ogni esigenza… e gli uomini vi si affidano mostrando particolare attenzione al loro aspetto.

Dal trapianto di capelli al filler

Schermata 2021-02-08 alle 18.48.14

Il ricorso alla chirurgia estetica da parte degli uomini è cresciuto notevolmente. In origine, a rivolgersi al chirurgo plastico erano solamente star del cinema o celebrità, mentre negli ultimi tempi a chiedere/volere “ritocchi” sono soprattutto persone comuni, il cui corpo non costituisce strumento di lavoro.

Anche nella chirurgia estetica, il settore per soli uomini ha fatto passi da gigante: pare che il 10% di chi ricorre a trattamenti decisivi, infatti, sia di sesso maschile e che la quota salga al 20% per filler (infiltrazioni di acido ialuronico) e correzioni minori.


Potrebbe interessarti: Anoressia: un problema anche per gli uomini

Il trapianto dei capelli resta l’intervento più richiesto, ma gli uomini si sottopongono anche a dermoabrasione, liposuzione, rinoplastica, peeling chimici, botox e lifting.

Di recente, inoltre, si stanno diffondendo gli impianti di protesi ai muscoli, a sostengo di pettorali e polpacci che lasciano a desiderare in fatto di volume.

Il viaggio nell’estetica maschile conduce al pensiero che il mito del macho latino sia destinato a scomparire lasciando il posto a un uomo che esalta il suo lato femminile capovolgendo il concetto di virilità, un uomo che cura molto il suo aspetto mirando ad essere più bello. 


Arianna Preciballe
Laureata in Fashion Design
Esperta di: Diete e cura degli inestetismi
Suggerisci una modifica