Acconciature fai da te: consigli per la messa in piega

Avere i capelli in piega è sempre una bellissima sensazioni, che riesce a rendere felici molte donne. Vediamo insieme come riuscire ad avere una chioma perfettta anche a casa; scopriamo tutte le tecniche per avere dei capelli come dal parrucchiere.

young-pretty-woman-holding-hair-dryer-straightening-isolated-white

Buona notizia: i capelli possono veramente essere modellati a vostro piacere anche a casa, a seconda del vostro gusto e perché no? Delle tendenze. Basta prendere in prestito dai saloni le tecniche professionali e usare i prodotti giusti, quelli che funzionano in pochi secondi e permettono alla piega di durare a lungo.

Come fare un brushing da professionista

crop-stylist-drying-hair-with-brush

Il brushing è una tecnica di asciugatura con phon e spazzola, che permette di ottenere un bel liscio naturale, non troppo piatto. Per prima cosa bisogna preparare i capelli con una maschera disciplinante, per distendere la fibra capillare.

Poi, sui capelli ancora umidi si applica una mousse o un siero lisciante, che elimina anche l’elettricità statica. Infine si asciuga col phon tiepido, procedendo ciocca per ciocca. Si usa una spazzola cilindrica in legno (molto meglio della plastica o dei materiali sintetici) dal diametro piuttosto ampio.

Durante il brushing ci vuole un po’ di pazienza per lavorare con calma le singole ciocche, dalle radici verso le punte. Prima di passare a quella successiva, verificate che la ciocca appena trattata sia perfettamente asciutta. Poi, per fissare la piega è efficace un breve getto d’aria fredda. Come tocco finale, si può applicare qualche goccia di siero lucidante, per enfatizzare la texture liscia dei capelli e regalare loro un bell’effetto luminoso.

Come avere onde morbide

photo-indoors-tanned-lady-with-blue-manicure-girl-with-wavy-shiny-hair-posing-profile

Se avete i capelli lunghi, il metodo più semplice per creare un effetto ondulato è di raccoglierli in una treccia quando sono ancora leggermente umidi e tenerli così tutta la notte, sciogliendola di mattina. Il risultato è davvero soft e naturale.

In alternativa, quando le ciocche sono ancora leggermente umide dopo lo shampoo, si possono arrotolare dalle punte alle radici, come a formare tante palline, e fissare con le mollette. Più si lasciano così, più l’effetto è visibile e duraturo.

Quando i capelli sono ben asciutti, si può vaporizzare un velo di spray fissante prima di sciogliere le ciocche. Alla fine, mettetevi a testa in giù e pettinatevi solo con le dita, poi un colpo all’indietro e ammirate le onde e il volume!

Cove avere dei ricci

beautiful-lady-wearing-hair-curlers-isolated

Quello che volete è una testa piena di ricci sfiziosi, senza neanche l’ombra di un effetto crespo o disordinato? Per un risultato ben definito ma naturale, il metodo classico è quello dei bigodini: tenete sempre conto del loro diametro, più è piccolo più l’effetto sarà visibile.

Preparate i capelli con un balsamo anti-crespo e magari anche con una formula specifica pre-styling, dall’effetto disciplinante per i ricci. Le ciocche arrotolate sui bigodini devono essere piuttosto piccole e il tutto va tenuto in posa fino a quando i capelli non sono completamente asciutti. Per la rimozione, è più pratico iniziare da quelli sulla nuca.

I bigodini esistono ormai in diversi materiali, in un negozio di forniture per parrucchieri ne troverete di ogni tipo: fatevi consigliare! Un metodo alternativo consiste nell’uso dell’apposito ferro arricciacapelli, da usare rigorosamente quando l’asciugatura è completa al 100%.

Colore nuovo fai da te

beautiful-young-woman-dyes-her-hair-isolated-white

Anche la tinta si può fare da sole, comodamente a casa. I kit sono veramente a prova di errore, le istruzioni sono chiare e il risultato è ben visibile sulla confezione. Le proposte più nuove permettono di ottenere un look di tendenza, con l’effetto sfumato che in questa stagione è richiestissimo nei saloni.

Ovviamente ci sono anche le colorazioni tradizionali, sempre in kit che contengono tutto l’occorrente, dai guanti monouso fino al trattamento condizionante. L’unica cosa che spesso non c’è, e che invece è utile, è un pennello per applicare e distribuire il prodotto: un pettine a denti piuttosto fitti andrà comunque bene.