Yogurt: virtù e benefici

Arianna Preciballe
  • Esperta di: Diete e cura degli inestetismi

La dott.ssa Mariella Amato, anestesista, dottore in Scienze e tecnologie alimentari, consulente nutrizionale, oggi ci parla dello yogurt e di tutti i benefici del prezioso alimento. Ecco tutto quello che c’è da sapere!

Schermata 2021-06-27 alle 15.22.10

Circa un italiano su tre consuma regolarmente lo yogurt una volta al giorno: è un grande successo dell’industria alimentare italiana, che studia nuovi sapori e consistenze sempre più in linea con le esigenze dei consumatori. Con incredibile giovamento per l’apparato digerente, lo yogurt, mangiato regolarmente, migliora la salute e fa vivere più a lungo.

Il banco degli yogurt al supermercato? Ne esistono molti tipi in commercio con significative diversità nelle proprietà e nella formulazione.

È uno degli alimenti più antichi (conosciuto e usato già all’epoca di Greci, Fenici, Egizi e Romani), si ottiene dalla fermentazione acida del latte a opera di due microrganismi (i fermenti lattici): il Lactobacillusbulgaricus e lo Streptococcus termophilus.

Questi due microrganismi, che trasformano il lattosio (lo zucchero del latte) in acido lattico producendo la coagulazione del latte e conferendo il tipico gusto acidulo, sono capaci di sopravvivere al processo digestivo, e una volta giunti nell’intestino:

  • Contribuiscono a ristabilire la flora batterica intestinale, spesso distrutta dagli antibiotici;
  • Contrastano la proliferazione dei batteri nocivi causata da diete malsane.

Yogurt: benefici e proprietà

Schermata 2021-06-27 alle 15.23.48

Perché lo yogurt fa così bene? Scopriamolo insieme. L’acido lattico presente nello yogurt ha il vantaggio aggiuntivo di:

  • Favorire la sintesi delle vitamine del gruppo B;
  • Favorire l’assorbimento di nutrienti come il calcio ed il ferro;
  • Regolare la funzione intestinale;
  • Contrastare le infezioni.

Ma cosa offrono gli yogurt in commercio? Ecco una breve panoramica dell’offerta al consumatore.

Dal punto di vista tecnologico lo yogurt si distingue in diverse tipologie.

In base alla consistenza:

  • yogurt a coagulo intero (set yogurt), della consistenza di un budino, se il latte viene fatto fermentare direttamente nel vasetto confezionato;
  • yogurt a coagulo rotto (stirred yogurt), se la fermentazione avviene in grandi vasche e solo successivamente il prodotto viene omogeneizzato e confezionato;
  • yogurt “da bere”, semiliquido, ottenuto senza concentrare il latte prima di inacidirlo.

 In base alla quantità di materia grassa:

  • yogurt “doppia panna” circa 7% di grassi;
  • yogurt intero, circa 3,8% di contenuto lipidico; 
  • yogurt magro, contenuto lipidico inferiore all’1%.

In base al tipo di latte usato:

Schermata 2021-06-27 alle 15.26.19

  • yogurt di latte vaccino, quello più utilizzato;
  • yogurt di latte caprino, poco usato;
  • yogurt di latte di pecora, il vero yogurt greco;
  • yogurt di latte di bufala, molto poco usato;
  • yogurt di latte vegetale, il più diffuso è quello di soia.

In base agli ingredienti aggiunti:

  • yogurt naturale bianco, ottenuto dal latte senza altre aggiunte;
  • yogurt aromatizzato, si possono aggiungere diversi tipi di alimenti (frutta, cacao, cereali, miele, malto, vaniglia…).

In base alla funzione:

  • yogurt arricchito con probiotici, per rinforzare la flora intestinale;
  • yogurt ricchi di fibre, per aiutare l’intestino;
  • yogurt con fitosteroli, per aiutare in caso di colesterolo;
  • yogurt con aggiunta di sali minerali particolari, il più diffuso è il calcio;
  • yogurt a ridotto contenuto di lattosio, per chi è intollerante al lattosio.