Tonno in scatola: 7 motivi per sceglierlo

Arianna Preciballe
  • Esperta di: Diete e cura degli inestetismi

Con la consulenza del prof. Pietro Antonio Migliaccio, Medico Nutrizionista, Presidente della Società Italiana di Scienza dell’Alimentazione (S.I.S.A.), scopriamo tutte le proprietà del tonno in scatola, un alimento ottimo ma troppo spesso sottovalutato. 

Schermata 2021-05-18 alle 20.06.58

Conservato sott’olio o in salamoia, il tonno ha un ruolo importante nell’ambito di un’alimentazione sana ed equilibrata. È un alimento dal gusto delicato che può essere usato per la preparazione di molteplici ricette facili, veloci, buone e nutrienti.

In più, fornisce proteine nobili (circa 23 g ogni 100 g di prodotto), pertanto assicura all’organismo tutti gli amminoacidi indispensabili per il ricambio dei tessuti e per la sintesi di sostanze proteiche, come ormoni ed enzimi.

Grazie al suo contenuto di lipidi, è importante per l’apporto di acidi grassi polinsaturi della serie Omega-3, che hanno effetti benefici sull’organismo: determinano, infatti, una riduzione del colesterolo totale e un aumento del colesterolo buono (HDL-Colesterolo).

Il tonno, poi, come tutti i prodotti della pesca è un alimento ricco di iodio, elemento importante per la sintesi degli ormoni tiroidei e quindi per il corretto funzionamento della ghiandola tiroidea che, come sappiamo tutti, influenza moltissimo il nostro metabolismo.

In estate, il tonno è un alimento perfetto perché è ricco di potassio, un minerale fondamentale per numerose funzioni biologiche come la contrazione muscolare e la trasmissione degli impulsi nervosi. Inoltre, apporta vitamine del gruppo B e ferro.

7 motivi per scegliere il tonno

Schermata 2021-05-18 alle 20.07.22

1. È nelle case di tutti. Che sia un alimento a cui gli italiani non sanno proprio rinunciare, in virtù dei suoi benefici, lo dimostrano i dati forniti dall’ANCIT (Associazione Nazionale Conservieri Ittici): nel 2015 i consumi hanno toccato quota 147.00 tonnellate (+2% rispetto al 2014), pari a circa 2,4 chilogrammi pro capite.

2. È un alimento economico. Il costo di una confezione di scatolette oscilla tra i 3 e i 6 euro, a seconda del peso.

3. Aumenta la massa muscolare. “Il tonno – spiega il professor Migliaccio – fornisce 25 g di proteine per 100 g di alimento. Ricordo che il fabbisogno proteico per una persona adulta è di circa 1 g di proteine per kg di peso corporeo ideale. Quando si raggiunge la terza e quarta età, questa quota deve essere leggermente aumentata ad 1,1 g per kg di peso corporeo ideale, proprio per contrastare la perdita delle masse muscolari”.

4. Previene l’osteoporosi. Il tonno apporta 7 mg di calcio per 100 g di alimento e, se abbinato ad altri alimenti, come il carciofo (che ne apporta altri 86 mg), può rivelarsi un valido alleato per le nostre ossa. Il calcio è un minerale indispensabile durante tutta la vita. In particolare, è importante per il raggiungimento di un buon picco di massa ossea entro i 30 anni per evitare in età avanzata, soprattutto nelle donne, l’instaurarsi dell’osteoporosi.

5. Combatte l’ipertensione. Il potassio contenuto (ne apporta 300 mg per 100 g di alimento) ha un ruolo fondamentale in molti processi fisiologici, specialmente per il sistema neuroendocrino, e svolge una funzione regolatoria sulla pressione arteriosa.

6. È amico del cuore. Fornisce in prevalenza acidi grassi mono e polinsaturi. I suoi Omega, oltre a combattere il colesterolo, regolano il processo di aggregazione piastrinica, riducendo il rischio di trombi e di formazione di placche nelle arterie.

7. Contrasta i tumori. È anche una fonte eccellente di selenio e vitamina A, cioè antiossidanti in grado di combattere i radicali liberi, elementi dannosi in grado di “far impazzire” le cellule.

Le “coppie perfette” da portare subito in tavola

Schermata 2021-05-18 alle 20.10.29

Secondo una recente ricerca, per gli italiani l’ingrediente preferito da abbinare al tonno sono i pomodori. Partendo da questo tradizionalissimo connubio gastronomico, il professor Migliaccio ha realizzato 5 abbinamenti tra il tonno in scatola e alcuni tra i più conosciuti “supercibi”.

Parliamo di coppie di alimenti che si contraddistinguono per le loro elevatissime proprietà nutrizionali.

Tonno e pomodori: fondamentale per l’apparato cardiovascolare per l’apporto di licopene e Omega-3;

Tonno e broccoli: naturale rimedio antitumorale;

Tonno e quinoa: un vero toccasana per i nostri muscoli in virtù dell’altissimo valoreproteico;

Tonno e carciofi: ideale per la regolarità intestinale;

Tonno e avocado: vero e proprio piatto anti-age.