Spesa: regole e consigli per scegliere gli alimenti giusti

Arianna Preciballe
  • Esperta di: Diete e cura degli inestetismi

Scaffali colmi di prodotti attraenti, prelibatezze in bella mostra e offerte irresistibili. Il supermercato è il regno delle tentazioni, alle quali sembra impossibile resistere. Le abili tecniche di marketing inducono anche i clienti più accorti a lasciarsi andare e a comprare molto di più che ciò realmente serve. Come imparare a fare la spesa? Ecco alcuni piccoli stratagemmi che ci aiuteranno a diventare esperti.

Schermata 2021-06-22 alle 19.32.34

Fare spesa a volte può diventare una vera e propria lotta contro se stessi. Il rischio di ritrovarsi con un carrello pieno di alimenti superflui è molto alto. Peggio ancora se i prodotti acquistati saranno in eccesso e non riusciremo a consumarli entro la scadenza.

A me la lista della spesa!

Schermata 2021-06-22 alle 19.39.31

Una spesa intelligente è prima di tutto il frutto di una lista dettagliata, preparata con cura e tenendo conto della propria dieta abituale. Scrivere quello che ti occorre in modo preciso, in base a ciò che hai previsto di mangiare quel giorno o quella settimana, deve diventare un piccolo piacere.

Nel compilarla evita le voci generiche. Per quanto possa apparire eccessivo, leggere “carne” non è la stessa cosa che leggere “200 g di vitello magro”.

L’orario della spesa: sceglilo con intelligenza

Schermata 2021-06-22 alle 21.40.45

Evita gli orari di punta e concediti il tempo necessario. La fretta è nemica di una buona spesa! Andare al supermercato quando si hanno i minuti contati, spinge ad acquistare alcuni cibi solo perché magari sono più a portata di mano e ti permettono di arrivare prima alla cassa.

Scegliti un giorno in cui sai di avere tempo per gli acquisti e preferisci un orario tranquillo, in modo da poter cercare i cibi giusti con calma, con il tempo necessario per leggere etichette, informazioni alimentari e provenienza dei cibi. Se ti è possibile, evita di andare a fare la spesa a digiuno, perché la fame è una cattiva consigliera e induce ad acquistare sull’onda dell’acquolina in bocca piuttosto che della buona salute.

Cosa non deve mai mancare nel carrello

Schermata 2021-06-22 alle 21.55.16

1. Frutta e verdura di stagione.

2. Cereali (pasta, riso e pane, meglio se integrali, orzo, farro) ricordando che differiscono tra loro per il contenuto in fibra, minerali e vitamine.

3. Proteine: pesce, carni magre, legumi (se in scatola, ricordati di sciacquarli bene prima di usarli), uova.

4. Yogurt magro, latte, formaggi freschi, stagionati solo in piccole quantità e di tanto in tanto.

5. Olio d’oliva.

6. Tra i dolciumi: fette biscottate o bi­scotti secchi, marmellate biologiche senza zucchero, miele.

7. Tra i surgelati: verdure grigliate o da lessare, pesce non cucinato.

8. Tra lo scatolame: passata di pomodoro, tonno, salmone o sgombro al naturale.

Le regole d’oro della spesa

Schermata 2021-06-22 alle 22.03.02

1 Dirigersi subito all’ortofrutta perché i prodotti freschi di stagione sono sicuramente i più adatti a un’alimentazione sana. Nel proseguo della spesa, avere cura di non collocare sopra a frutta e verdura gli altri prodotti, per non danneggiarle.

2 Evitare il più possibile la zona dolci e pensare invece a comprare gli ingredienti per farne alcuni da sola, molto più sani, meno calorici e con meno additivi.

3 Prestare attenzione alla scritta “light” perché non sempre coincide con un “leggero” reale. Spesso dietro alla riduzione di un ingrediente c’è la compensazione con un altro. Sempre bene leggere l’etichetta anche di questi prodotti che danno l’idea di essere “magri“.

4 Al bancone formaggi e salumi concedersi solo formaggi freschi (tipo ricotta) e salumi leggeri (tipo bresaola, fesa di tacchino o prosciutto crudo sgrassato).

5 Stare lontani dal reparto rosticceria, che in genere propone pietanze ottime, ma cucinate senza badare a limitare i grassi di cottura.