Pizza della salute: la ricetta

-
13/04/2021

Volete mangiare la pizza ma non potete perché troppo grassa? Niente paura, arriva la pizza della salute. In collaborazione con il Dottor Giacomo Mangiaracina, Medico e Presidente della Agenzia Nazionale per la Prevenzione, abbiamo analizzato una ricetta per una pizza iper proteica, buona e soprattutto salutare!

PIZZA

Orzo, segale, mais e grano tenero con aggiunta di estratti di malto: sono questi i segreti dell’“impasto della salute” ideata dal campione di pizza a taglio Mauro de Maio. Un mix ideale composto da semi a basso indice glicemico e a basso contenuto di glutine, una lavorazione lenta di 72 che genera un impasto altamente digeribile e nessuna aggiunta di sostanze chimiche durante la lavorazione.

La ricetta della pizza della salute

Pizza

Un’innovazione vera e propria perché utilizza solo l’olio extra vergine ribaltando totalmente la classica e comune ricetta della pizza che prevede l’aggiunta di strutto che rende l’impasto altamente grasso.  “Il mix rivoluzionario del Forno 4 malti – spiega il dottor Giacomo Mangiaracina, Medico e Presidente della Agenzia Nazionale per la Prevenzione che ha dato il patrocinio all’iniziativa – è proprio nel suo impasto, infatti ha un rapporto tra acqua e farina quasi di 1/1, ossia 900 grammi di acqua e 1kg di farina, invece di 5/600 grammi di acqua su 1kg di farina.


Leggi anche: L’ortica: proprietà e ricetta del risotto

Il prodotto Forno 4 malti è ricco di fibre, ha quindi proprietà benefiche, rappresenta un rimedio naturale per gli intestini pigri, per la glicemia, per il colesterolo LDL (colesterolo “cattivo” che viene spazzato via  grazie proprio alle caratteristiche intrinseche dei vari cereali).

Una vera e propria pizza della salute, quindi, ma anche pane, che coniuga sapore e benessere per presentare un prodotto che mette d’accordo tradizione e gusto.

Non sempre rinunciare a qualcosa che desideriamo ardentemente fa bene alla salute; una pizza è un piacere anche a livello conviviale e permette alle persone che affrontano una dieta con molti sforzi psicologici ad essere meno affaticati nell’affrontare il percorso di dimagrimento.


Vito Girelli
Laurea Magistrale in Comunicazione pubblica, digitale e d'impresa
Esperto in: Benessere e Lifestyle
Suggerisci una modifica