Meghan Markle dimagrita: la dieta flexitariana

Vito Girelli
  • Dott. in Comunicazione pubblica, digitale e d'impresa

Meghan Markle, ex duchessa di Sussex, è molto apprezzata per la sua avvenenza e la sua bellezza; anche quando si dedicava attivamente alla carriera di attrice, non ha mai negato di essere una persona molto attenta all’alimentazione e amante dello sport. Scopriamo insieme come si articola la sua dieta flexitariana.

3393193_2015_meghan

Meghan Markle è un personaggio molto amato, nonostante le vicissitudini che l’hanno allontanata dalla famiglia reale britannica; l’ex duchessa di Sussex sta per dare alla luce il suo secondogenito e, anche dopo la prima gravidanza di Archie, è riuscita a mantenere il suo peso forma.

Amante della corretta e sana alimentazione, Meghan è anche molto sportiva e dedica gran parte delle sue giornate allo sport e al fitness; la sua dieta è quella che i nutrizionisti chiamano flexitariana che si basa sul concetto di equilibrio, tra la propria alimentazione e l’ambiente che ci circonda.

Scopriamo come funziona la dieta flexitatiana adottata da Meghan Markle e come appare una sua giornata tipo.

La dieta flexitariana di Meghan Markle

meghan-markle-news-1392654

Un regime alimentare deve rispecchiare non solo le nostre necessità, ma anche i bisogni psicofisici; per Meghan è fondamentale rispettare l’ambiente che ci circonda e vivere in uno stato d’equilibrio.

La dieta flexitariana è una dieta che permette a chi la sceglie di adottare uno stile di vita sano; la giornata tipo dell’ex duchessa di Sussex è così:

  • colazione: fetta di pane integrale, omelette al formaggio, un bicchiere di acqua tiepida e lime;
  • pranzo: piatto di pasta con verdure, insalata con proteine (pollo o tonno);
  • cena: Uova e formaggio con insalata, pesce alla griglia, oppure piatto di pasta con verdure e pane tostato con uovo in camicia;
  • spuntini: frullati di frutta di stagione;

È necessario abbinare una buona costanza anche nell’esercizio fisico, sia di cardio come la corsa e il jogging, ma anche come rilassamento muscoli (yoga e stretching).

Con questa dieta, nelle prime due settimane, si possono perdere anche fino a 4/5 kg.